14 mag. 2014 | Prosegue la campagna abbonamenti al Teatro delleMuse di Ancona – teatroteatro.it

Fino al 24 Maggio Riconferme abbonamenti senza cambio di posto e turno. Dal 9 al 21 Giugno partono i cambi di posto e turno. E dal 30 GIUGNO la campagna si apre ai nuovi abbonati. Per gli under 30 abbonamento speciale giovani e per tutti in regalo la MarcheteatroCard.

E in corso presso la biglietteria del Teatro delle Muse la campagna abbonamenti della Stagione Teatrale di Ancona 2014/15 curata da Marche Teatro. Fino al 24 maggio è possibile riconfermare l’abbonamento per chi volesse mantenere il proprio posto e turno. Dal 9 al 21 giugno sarà possibile per chi volesse cambiare posto e turno, effettuare uno spostamento, mentre i nuovi abbonamenti partiranno dal 30 giugno.

Il cartellone della stagione di prosa 2014/2015 del Comune di Ancona, curato dal direttore di Marche Teatro Velia Papa propone allestimenti imponenti in un ventaglio di scelte che spazierà tra testi classici e contemporanei, da ShakespeareaGogol’, da Pinter Feydeau, da Molière ad Hemingway.

Il programma composto da 11 titoli, di cui 10 in abbonamento, per 4 repliche a spettacolo andrà integralmente in scena al Teatro delle Muse e prevede la presenza diun’ampia panoramica di autori, attori e registi tra i più conosciuti e amati dal pubblico.

La scelta delle opere teatrali rivela una particolare attenzione verso l’incontro con altre discipline. Il cinema innanzitutto con La scena, testo scritto  e diretto daCristina Comencini,  La scuola di Domenico Starnone con la regia di Daniele Luchetti e con Addio alle armi, esclusiva regionale e  omaggio teatrale alla versione cinematografica del testo di Hemingway, nel centenario della grande guerra.

Per continuare con il divertentissimo L’ispettore Generale di Gogol’, che in virtù dell’originale e pirotecnica versione di Damiano Michieletto,  consente di poter ammirare l’estro di uno tra i più acclamati giovani registi d’opera

Tra le presenze di maggior richiamo figura quella di Pippo Delbono con lo spettacolo Orchidee, in esclusiva regionale e fuori abbonamento, scritto interpretato e diretto da uno degli artisti italiani più conosciuti all’estero. Talento dissacrante e originale, capace di provocare reazioni contrastanti ma sempre in grado di aprire nuovi orizzonti percettivi.

Tra gli altri segnaliamo Alessandro Gassmann, Carlo Cecchi, Silvio Orlando, Alessandro Preziosi, Angela Finocchiaro, Emilio Solfrizzi, Maria Amelia Monti, Pippo Delbono, Giuseppe Battiston, Marina Massironi, Paolo Graziosi. Alcuni dei protagonisti saranno anche registi e tra gli altri a dirigerli troviamonomi tra i più grandi e apprezzati dal teatro di prosa e sui palcoscenici dei grandi teatri lirici di tutto il mondo: Peter Stein, Damiano Michieletto, Andrea De Rosa, Valerio Binasco.

Il programma prevede anche diversi nuovi allestimenti, alcune esclusive e prime regionali tra cui la produzione di punta di MARCHE TEATRO, produttore di ben 6 opere in tournée nel 2104, In occasione della ricorrenza del 450 anniversario della nascita di William Shakespeare verrà datospazio a La dodicesima notte, Riccardo Terzo e Falstaff.  

Il sipario si apre dal 16 al 19 ottobre con la pièce La scena, scritta e diretta da Cristina Comencini conAngela Finocchiaro, Maria Amelia Monti eStefano Annoni, scene di Paola Comencini, costumi di Cristina Riccieri. Per proseguire poi dal 6 al 9 novembre con Alessandro Preziosi nei panni del Don Giovanni di Molière. Il 22 e il 23 novembre, sarà la volta, in eslusiva regionale di Pippo Delbono in Orchidee, mentre dal 4 al 7 dicembre, altra esclusiva regionale, arriva ad Ancona la Compagnia inglese imitating the dog con Addio alle armi di Ernest Hemingway, nell’adattamento di Andrew Quick, Pete Brooks Simon Wainwright che cura anche proiezioni e disegno video. Scrittura e regia diAndrew Quick Pete Brooks, scene e costumi di Laura Hopkins, musica Jeremy Peyton-Jones.

Dal 18 al 21 dicembre di scena il FALSTAFF da William Shakespeare conGiuseppe Battiston e un cast in via di definizione, con la regia di Andrea De Rosa. A seguire, dal 23 al 25 gennaio in prima regionale arriva L’ispettore generale di Nikolaj Vasil’evic Gogol’, adattamento teatrale e regia diDamiano Michieletto. Quindi dal 29 gennaio all’1 febbraio Alessandro Gassmann porta in scena R III • RICCARDOTERZO di William Shakespeare, ideato e diretto dallo stesso Gassmann, tradotto e adattato da Vitaliano Trevisan.

Dal 19 al 22 febbraio il pubblico dorico potrà finalmente assistere a La dodicesima notte ancora di William Shakespeare, nuova produzione di Marche Teatro nella nuova traduzione della poetessa Patrizia Cavalli, con e regia di Carlo Cecchi, musiche di scena del Premio Nobel Nicola Piovani.

La stagione seguita dal 5 all’8 marzo con Sarto per signora di Georges Feydeau, con Emilio Solfrizzi, regiadi Valerio Binasco. Dal 19 al 22 marzo con Il ritorno a casa di Harold Pinter, traduzione Alessandra Serra, conPaolo GraziosiAlessandro Averone, Rosario LismaElia SchiltonAndrea NicoliniArianna Scommegna, regiadi Peter Stein.

Per chiudere poi dal 10 al 12 aprile con lo spettacolo La scuola di Domenico Starnone, con Vittorio CiorcaloRoberto CitranMarina Massironi,Roberto Nobile, Silvio Orlando,  Antonio Petrocelli, Maria Laura Rondanini, la regia è di Daniele Luchetti.

www.teatroteatro.it/articoli_dettaglio.aspx?uart=5340

14 mag. 2014 | Prosegue la campagna abbonamenti della Stagione Teatrale 2014/15 di Ancona

fino al 24 maggio rinconferme abbonamenti senza cambio di posto e turno
dal 9 al 21 giugno partono i cambi di posto e turno
e dal 30 giugno la campagna si apre ai nuovi abbonati

11 spettacoli al Teatro delle Muse
tra grandi testi,  interpreti e registi tra i piú popolari

  per gli under 30 abbonamento speciale giovani
e per tutti gli abbonati in regalo la marcheteatrocard

E in corso presso la biglietteria del Teatro delle Muse la campagna abbonamenti della Stagione Teatrale di Ancona 2014/15 curata da Marche Teatro.

Fino al 24 maggio è possibile riconfermare l’abbonamento per chi volesse mantenere il proprio posto e turno. Dal 9 al 21 giugno sarà possibile per chi volesse cambiare posto e turno, effettuare uno spostamento, mentre i nuovi abbonamenti partiranno dal 30 giugno.

L’intero  programma con  11 titoli, di cui 10 in abbonamento, per 4 repliche a spettacolo sarà integralmente presentato  al Teatro delle Muse. Tra i protagonisti del cartellone spiccano: Silvio Orlando, Alessandro Gassmann, Carlo Cecchi, Alessandro Preziosi, Angela Finocchiaro, Emilio Solfrizzi, Maria Amelia Monti, Pippo Delbono, Giuseppe Battiston, Marina Massironi, Paolo Graziosi. Alcuni dei protagonisti saranno anche registi e tra gli altri a dirigerli troviamo nomi tra i più grandi e apprezzati dal teatro di prosa e sui palcoscenici dei grandi teatri lirici di tutto il mondo: Peter Stein, Damiano Michieletto, Andrea De Rosa, Valerio Binasco. In cartellone la Stagione ospita diversi nuovi allestimenti, alcune esclusive e prime regionali tra cui la produzione di punta di MARCHE TEATRO (16 sono in totale le produzioni di MARCHE TEATRO in tournée nel 2104), LA DODICESIMA NOTTE di William Shakespeare. A 450 anni dalla nascita del Bardo MARCHE TEATRO onora la ricorrenza con uno spettacolo di produzione e due allestimenti ospitati in questa nuova Stagione Teatrale: RICCARDO TERZO e FALSTAFF. La scelta degli spettacoli propone un’ampia panoramica di autori, attori e registi tra i più conosciuti ed amati dal pubblico.  In questa Stagione sul palcoscenico del Massimo cittadino, saliranno quasi 200 artisti per allestimenti imponenti, con grandi protagonisti e autori che vanno da  Shakespeare a Gogol’ da Pinter a Feydeau, da Molière ad Hemingway. La stagione  dimostra una particolare attenzione verso l’incontro con altre discipline: con il cinema, con gli spettacoli LA SCENA, testo scritto  e diretto da Cristina Comencini,  LA SCUOLA di Domenico Starnone con la regia di Daniele Luchetti e con  ADDIO ALLE ARMI, in esclusiva regionale, un omaggio teatrale alla versione cinematografica del testo di Hemingway, nel centenario della grande guerra, portato in scena per la prima volta in Italia da una delle compagnie inglese più conosciute nel mondo imitating the dog. Mentre la regia del divertentissimo L’ispettore Generale di Gogol’, offre l’occasione di ammirare l’originale e pirotecnica versione di Damiano Michieletto,  uno tra i più acclamati giovani registi d’opera La stagione si arricchisce della presenza di Pippo Delbono con lo spettacolo ORCHIDEE in esclusiva regionale, fuori abbonamento, scritto interpretato e diretto da uno degli artisti italiani più conosciuti all’estero, dissacrante e originale, capace di provocare reazioni contrastanti ma sempre in grado di aprire nuovi orizzonti percettivi.

Fino al 24 maggio si può riconfermare l’abbonamento recandosi presso la biglietteria del Teatro delle Muse, è possibile inviare la riconferma anche via fax 071 52622 o via mail a biglietteria@teatrodellemuse.org oppure, come novità di quest’anno, è possibile compilare il formulario che appare in homepage sul sito www.marcheteatro.it.

Novità introdotta da Marche Teatro è la MARCHETEATROCARD. La carta dà diritto a sconti e prelazioni sui biglietti degli spettacoli organizzati da Marche Teatro e non solo. Per chi si abbona alla Stagione Teatrale 2014/15 la MARCHETEATROCARD sarà consegnata gratuitamente al ritiro dell’abbonamento.

Abbonarsi conviene sempre, in tutti i settori: un abbonamento intero di platea ha un costo di 230 euro per 10 spettacoli (23,00 euro a spettacolo), il singolo biglietto di platea costa 36,00 euro. Il risparmio totale abbonandosi è quindi di 130 euro. Per l’abbonamento con il costo più basso, ABBONAMENTO SPECIALE GIOVANI, riservato ai giovani  sotto i 30 anni, per 10 spettacoli la spesa è di 133 euro in seconda galleria o in prima fila di prima galleria, solo 13 euro a spettacolo quindi, con una differenza sul singoli biglietti di 16 euro sulla prima galleria e di 9 euro sulla seconda (costo singolo biglietto in prima galleria €29,00 e €22,00 in seconda galleria).

PREZZI ABBONAMENTI
platea intero €230,00
platea ridotto €205,00 (riservato esclusivamente agli abbonati da almeno una stagione)
prima galleria intero €210,00
prima galleria ridotto €195,00
seconda galleria €165,00
speciale giovani €133,00*

* per ragazzi fino a 30 anni in seconda galleria e/o in prima fila di prima galleria; abbonamento per ragazzi fino a 18 anni in tutti i settori del teatro accompagnati da un adulto

Per tutte le informazioni ci si può rivolgere alla biglietteria del Teatro delle Muse in via della loggia ad Ancona orari: dal martedì al venerdì dalle 10.00 alle 14.00 e dalle 17.30 alle 19.30, il sabato dalle 17.30 alle 19.30 (domenica e lunedì chiusa), telefono 071 52525, 071 20784270, fax 071 52622 biglietteria@teatrodellemuse.org.

Per ricevere le informazioni sulla Stagione Teatrale e su tutta l’attività di Marche Teatro ci si può iscrivere alla newsletter sul sito www.marcheteatro.it

GLI SPETTACOLI IN STAGIONE:

La Stagione si apre dal 16 al 19 ottobre con la pièce tutta al femminile LA SCENA scritta e diretta da Cristina Comencini con Angela Finocchiaro, Maria Amelia Monti. Il gioco del teatro nel teatro per una commedia alla ricerca dell’amore e della libertà. Dal 6 al 9 novembre Alessandro Preziosi è DON GIOVANNI da Molière, Puškin e Da Ponte, traduzione e adattamento di Tommaso Mattei, con la regia dello stesso Alessandro Preziosi. Il Don Giovanni di Alessandro Preziosi accende la fantasia, il piacere dei sensi e la curiosità dell’intelletto, creando un ambiente spettacolare caleidoscopico e camaleontico. Il 22 e il 23 novembre, IN ESCLUSIVA REGIONALE, con prelazione del posto e sconto per gli abbonati, è previsto fuori abbonamento, lo spettacolo di Pippo Delbono, ORCHIDEE. L’ultima creazione di Pippo Delbono è “un continuo dentro e fuori tra teatro e vita, televisione, fotografie, cinema, invenzione”, pezzi di vita che si mescolano a Cechov, Shakespeare, Kerouac, Buchner su musiche di Enzo Avitabile, Deep Purple, Miles Davis, Nino Rota, Wim Mertens, Pietro Mascagni. Dal 4 al 7 dicembre, un’altra ESCLUSIVA REGIONALE arriva ad Ancona la Compagnia inglese imitating the dog con ADDIO ALLE ARMI di Ernest Hemingway. Nell’anniversario dei 100 anni dalla Prima Guerra Mondiale, la Compagnia inglese imitating the dog porta in scena una delle più grandi storie d’amore del XX secolo e lo fanno unendo recitazione, video, scenografie imponenti e musiche originali, creando un adattamento che rivela e mescola il potere dell’amore e la brutalità della guerra. Dal 18 al 21 dicembre in scena FALSTAFF da William Shakespeare con Giuseppe Battiston e la regia di Andrea De Rosa. Sbruffone, vorace, furfante, Falstaff è un personaggio dirompente. C’è in Falstaff qualcosa che ci conquista subito: un amore sfrontato per la vita, che si manifesta soprattutto nella forma dell’amore per la lingua, per le parole. Dal 23 al 25 gennaio in PRIMA REGIONALE, in Stagione arriva L’ISPETTORE GENERALE di Nikolaj Vasil’evic Gogol’, con la regia di Damiano Michieletto. Dalla Russia zarista alla Serbia di oggi. Damiano Michieletto il regista 38enne osannato e ricercatissimo per i suoi allestimenti lirici porta inscena con una regia “pulita” questo testo poco frequentato di Gogol’. Dal 29 gennaio all’1 febbraio Alessandro Gassmann porta in scena e dirige R III • RICCARDOTERZO, di William Shakespeare. La feroce brama di potere del personaggio, la sua follia omicida, la sua “diversità” colpirà al cuore, emozionerà il pubblico trasportandolo in un viaggio affascinante e tragico, attraverso le pieghe oscure dell’inconscio. Dal 19 al 22 febbraio PRODUZIONE / PRIMA REGIONALE LA DODICESIMA NOTTE di William Shakespeare, su nuova traduzione, commissionata per lo spettacolo della poetessa Patrizia Cavalli, con e regia di Carlo Cecchi, musiche di scena del Premio Oscar Nicola Piovani, costumi di Nanà Cecchi. Carlo Cecchi torna a Shakespeare per misurarsi con una commedia corale basata sugli equivoci, sugli scambi di identità e di genere per un gioco attoriale straordinario. Dal 5 all’8 marzo SARTO PER SIGNORA di Georges Feydeau, con Emilio Solfrizzi, regia di Valerio Binasco. Sotterfugi, amori segreti, irresistibili gag dai tempi comici perfetti. Dal 19 al 22 marzo IL RITORNO A CASA, di Harold Pinter con la regia di Peter Stein. Con una Compagnia di eccellenti attori Peter Stein mette in scena uno dei più crudi testi di Pinter, fulcro della storia è la famiglia, “coacervo di torbidi istinti e incancrenite ossessioni” tra intrecci, sorprese e lampi di umorismo. Il cartellone in abbonamento si chiude dal 9 al 12 aprile con lo spettacolo LA SCUOLA di Domenico Starnone, vede tra gli attori Silvio Orlando, Roberto Citran, Marina Massironi diretti da Daniele Luchetti. Amori, amicizie e scontri generazionali danno vita a personaggi esilaranti e a dialoghi brillanti per uno spettacolo irresistibilmente comico. Lo spettacolo divenne presto un cult e poi nel 1995, un film, dal titolo La scuola. Fu uno dei rari casi in cui il cinema accolse un successo teatrale e non viceversa.

11 mag. 2014 | Cartellone Estate 2014, Verona nel segno di Shakespeare – liberoquotidiano.it

(Adnkronos) – Ad aprire il festival saranno due opere di Shakespeare, entrambe con protagonisti al loro esordio al Teatro Romano: l’Otello, dal 2 al 5 luglio, interpretato da Giuseppe Battiston e diretto da Pappi Corsicato, e La dodicesima notte (16-19 luglio), con l’attore-regista Carlo Cecchi nei panni di Malvoglio. Dopo un’assenza di quattro anni, torna al Teatro Romano, dal 23 al 26 luglio, un altro autore simbolo dell’Estate Teatrale Veronese, Carlo Goldoni, di cui verrà proposto uno dei testi più amati dal pubblico, Il bugiardo, con l’attore comico Maurizio Lastrico nei panni del bugiardo Lelio e la regia affidata a Valerio Binasco.

La sezione danza propone, dal 9 all’11 luglio, il Ballet de l’Opéra National de Bordeaux con la loro versione dei Carmina Burana; dal 29 al 3 agosto, il gala delle Stelle della danza, sei serate in cui si esibiranno, in prima ed esclusiva nazionale, i ballerini delle compagnie più famose al mondo, che proporranno le coreografie più belle dei loro spettacoli.

Seguirà, dal 7 al 9 agosto, lo spettacolo “Revelations” della compagnia newyorkese Ailey II. A chiudere la sezione danza sarà il Balletto dell’Arena di Verona con lo spettacolo Medea, in scena dal 13 al 15 agosto. Quest’anno, il tradizionale ciclo di spettacoli in Cortile Mercato Vecchio, si svolgerà al Teatro Camploy dove, dal 5 al 26 luglio, andranno in scena quattro rappresentazioni di prosa e tre di danza, per un totale di sedici serate.

www.liberoquotidiano.it/news/spettacolo/11610971/Teatro–cartellone-Estate-2014-.html

6 mag. 2014 | Alessandro Sciarroni tocca il sudamerica con “Joseph”

Nel mese di maggio in seguito con il solo in Svizzera,
Con Untitled_ a Pisa all’interno di NID platform
E con Folk-s al Kunsten Festival di Bruxelles e poi a Ginevra

Le creazioni di Sciarroni fino a dicembre saranno ospiti in 40 città di 8 paesi diversi per circa 100 repliche

Alessandro Sciarroni il 7 maggio sarà in scena a Montevideo in Uruguay con la performance Joseph. L’artista porta al di là dell’oceano lo spettacolo con il sostegno di MARCHE TEATRO.
MARCHE TEATRO quindi con le sue produzioni porta il nome delle Marche non solo fuori dai confini regionali ma tocca l’Europa e in questo caso lavora per far conoscere gli artisti e le proprie creazioni anche in altri continenti.
Gli spettacoli creati da Alessandro Sciarroni, prodotti in questi anni da MARCHE TEATRO in collaborazione con Corpoceleste (associazione di Alessandro Sciarroni) e con molti illustri partner internazionali: Untitled. Folk-s e Joseph toccheranno da maggio a dicembre (già in calendario) 40 città, per un centinaio di repliche in 8 paesi: Uruguay, Francia, Belgio, Italia, Svezia, Svizzera, Germania.
Solo nel mese di maggio: Joseph dopo Montevideo sarà in scena il 26_05_2014 in Svizzera, UNTILED sarà ospite il 23_05_2014 a Pisa al Teatro Verdi all’interno di NID Platform e FOLK-S è al Kunsten Festival Des Arte a Bruxelles il 16 – 17 – 18 – 19_05_2014 e il 27_05_2014 a Ginevra.

LE DATE già in cartellone fino a dicembre 2014:
[JOSEPH]
8 – 9_12_2014 [_kids]
Tremblay, France
3 – 4 – 5_11_2014 [_kids]
Marseille, France
1_11_2014
Kalmar, Sweden
30_10_2014
Boras, Sweden
28_10_2014
Uddevalla, Sweden
2 – 3 – 4_10_2014 [_kids]
Paris, MAC, Creteil, France
28 – 29_09_2014 [_kids]
Lyon, Biennal De La Danse De Lyon, France
25 – 26_09_2014 [_kids]
Paris, Le Centquatre, France
23_09_2014
Halmstad, Sweden
20_09_2014
Gotland, Sweden
18_09_2014
Kungsbacka, Sweden
16_09_2014
Linköping, Sweden
11 – 12_09_2014
Stockholm, Sweden
10_09_2014
Umeå, Sweden
7_09_2014
Jönköping, Sweden
4_09_2014
Västerås, Sweden
19 – 20_08_2014
Berlin, Tanz In August, Germany
20_07_2014 [_kids]
Bolzano, Italy
26_05_2014
Geneve, Switzerland
07_05_2014
Montevideo, Uruguay

[UNTITLED]
17_01_2015
Aalst, Belgium
15 – 16_01_2015
Ghent, Belgium
14_01_2015
Hasselt, Belgium
13_01_2015
Leuven, Belgium
2 – 3_11_2014
Aix-en-province, Pavillon Noir, France
26 – 27 – 28 – 29 – 30_11_2014
Paris, Le Centquatre, France
18 – 19 – 20 – 21 – 22_11_2014
Paris, Le Monfort théâtre, France
13 – 14_11_2014
Paris, CND, France
26 – 27_09_2014
Lyon, Biennal De La Danse De Lyon, France
26_08_2014
Tallin, Estonia
19 – 20_08_2014
Berlin, Tanz In August, Germany
21_06_2014
Fossano, Mirabilia Festival, Italy
23_05_2014
Pisa, Teatro Verdi , NID Platform, Italy

[FOLK-S]
6_12_2014
Tremblay, France
4 – 5 – 6 – 7 – 8_11_2014
Paris, Le Monfort théâtre, France
16 – 17 – 18 – 19_05_2014
Brussels, Kunsten Festival Des Arts,
La Raffinerie, Belgium
27_05_2014
Geneve, Switzerland

5 mag. 2014 | La mamma più forte del mondo in scena al Teatro Duse di Genova

MARCHE TEATRO è in scena a Genova al Teatro Duse dal 6 all’11 maggio con la produzione LA MAMMA PIU’ FORTE DEL MONDO opera prima di Barbara Moselli con Orietta Notari, Barbara Moselli, Vito Saccinto, la regia di Matteo Alfonso e Tommaso Benvenuti, realizzazione scene di Roberto Bivona e Stefania Cempini, i bozzetti di scena sono di Giorgia Marinelli, i costumi sono di Stefania Cempini, le luci di Mauro Marasà, la produzione è di MARCHE TEATRO Teatro Stabile Pubblico in collaborazione con NIM Neuroni in Movimento. Lo spettacolo è stato realizzato dopo che la Compagnia Nim neuroni in movimento ha vinto GAME 2012 – concorso vetrina dedicato alle compagnie marchigiane under 35 nell’ambito del progetto REFRESH promosso dal CMS Consorzio Marche Spettacolo.

Con La mamma più forte del mondo, la compagnia NIM neuroni in movimento continua il suo percorso all’interno della drammaturgia contemporanea, dimostrando come sia fondamentale scegliere testi che, attraverso storie di straordinaria quotidianità, siano in grado di farsi universali, di parlare a tutti. Tutto ciò con l’obiettivo da sempre dichiarato di fare con il Teatro non intrattenimento, ma quell’arte straordinaria in grado di fermare per un attimo il mondo e farne una cruda e spietata fotografia, con la “pretesa” di voler migliorare la società in cui viviamo.

Il testo. Un interno domestico. Un tavolo. Sorella e Fratello trentenni e una mamma (come suggerisce il titolo) un po’ particolare. Una valigia. Una partenza imminente e tutte le conseguenze e le discussioni che porta con sé il distacco dal focolare. Così si apre questa piccola odissea familiare che nel giro di tre atti racconta, con ritmo brillante, le vicende e i caratteri dei tre personaggi in modo empatico ed essenziale. Uno spaccato quotidiano e condiviso, attraversato però da una vena di follia. Una famiglia “atipica” che si rivela, attraverso le proprie vicissitudini, portatrice di voci comuni.

Dalle note di regia di Matteo Alfonso e Tommaso Benvenuti L’esigenza di maturare e sperimentare un proprio linguaggio rivolto al teatro contemporaneo si sviluppa nel testo di esordio di Barbara Moselli. Una commedia che ruota attorno a due elementi fondamentali: il primo è la creazione dei personaggi con i loro vizi e le loro virtù, a cui ci si affeziona e di cui si ride nei loro momenti e situazioni paradossali, consapevoli però della profonda corrispondenza che ognuno di noi sente per questa umanità. Secondo, è l’argomento cardine della commedia: la famiglia, meglio la “condizione sociale” o “l’appartenenza”. Fratello e Sorella sono impegnati nella loro personale lotta per l’indipendenza, non solo materiale, ma anche interiore, restando inevitabilmente attratti dal forte carattere della Mamma. E sarà proprio la Mamma, alla fine, a trovare la soluzione che riporta un equilibrio all’interno di questa famiglia singolare. Lo spettacolo non fa leva sulla denuncia scontata dei problemi dei giovani, della famiglia e della modernità ma, partendo da un dato esteriore e originale, li assimila in un ritratto di umanità molto più vicina e affine a noi di quanto possa apparire.

La compagnia NIM viene fondata nel 2006 da 6 giovani attori diplomati alla Scuola di Recitazione 
del Teatro Stabile di Genova (Matteo Cremon, Pier Luigi Pasino, Fiorenza Pieri, Barbara Moselli, Vito Saccinto e Marco Taddei). Con loro in quest’occasione lavora il marchigiano Tommaso Benvenuti e una delle anime della Compagnia, Vito Saccinto è nato e vive nelle Marche.

Barbara Moselli.
 Attrice diplomata nel 2005 alla scuola del Teatro Stabile di Genova.
Con la NIM neuroni in movimento recita in “Iris” e “Bollocks”.
Lavora con il Teatro Stabile di Genova in numerose 
produzioni dirette da Marco Sciaccaluga al fianco di
 attori come Eros Pagni e Ugo Pagliai.
Viene diretta inoltre da Fausto Paravidino, Nicola Pannelli, Alberto
 Giusta e Laura Sicignano.
Nel 2010 è tra i protagonisti di “Esuli” di J. Joyce per la regia di Marco Sciaccaluga e nel 2011, è tra i protagonisti di “Nora alla prova” con Mariangela Melato per la regia di Luca Ronconi e de “La Moscheta” con Tullio Solenghi per la regia di Marco Sciaccaluga. “La mamma più forte del mondo” è il suo primo testo drammaturgico.

2 mag. 2014 | La dodicesima notte al Festival della Versiliana – luccaindiretta.it

Dal 15 luglio al 22 agosto il Festival La Versiliana apre le porte al pubblico per la sua 35 edizione. Tra assolute novità e proposte di grande appeal il Festival La Versiliana metterà in scena tra luglio e agosto 29 titoli per altrettante serate di grande spettacolo, frutto dell’attento lavoro della Fondazione La Versiliana presieduta da Dianora Poletti e del direttore artistico del Festival Luca Lazzareschi. Un cartellone intenso, prestigioso e variegato come nella più solida tradizione della Versiliana che conferma il Festival di Marina di Pietrasanta il polo di intrattenimento culturale più prestigioso della Versilia. Un programma di ampio respiro internazionale, che proporrà la consolidata formula con una proposta di spettacoli eterogenea, che spazia dalla prosa con prime nazionali d’autore alla danza, dal musical ai grandi comici, ai concerti dei grandi cantautori. Per la prima volta inoltre il Festival della Versiliana raddoppierà il proprio palcoscenico avvalendosi di una location d’eccezione, la rotonda del Pontile di Marina di Pietrasanta, dove sarà proposto un progetto di grande fascino, Odissea – un racconto mediterraneo.

“Una stagione ambiziosa e di grande qualità che pur in un momento di crisi, siamo lieti di poter presentare – dichiara con soddisfazione Dianora Poletti, presidente della Fondazione La Versiliana. Nel rispetto della tradizione del nostro Festival abbiamo scelto di coniugare nel cartellone spettacoli di impegno, ma anche di animo leggero, spettacoli che siamo certi raccoglieranno l’interesse e soddisferanno la curiosità degli spettatori, mantenendo sempre fede alla grande qualità che il pubblico esige. Tutto questo è possibile grazie al Comune di Pietrasanta e alla Banca della Versilia Lunigiana e Garfagnana, nostri soci fondatori che anche per questa edizione non hanno fatto mancare il proprio sostegno, così come il Comune di Forte dei Marmi e la Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca”. “Qualità e divertimento sono, come sempre, la cifra distintiva del cartellone del Festival – afferma il sindaco di Pietrasanta Domenico Lombardi – il più importante polo di intrattenimento della Versilia, capace di coniugare le varie arti dello spettacolo guardando al panorama artistico nazionale ed internazionale. Intorno a noi vediamo realtà simili, esempi lodevoli, ma certamente altro è il carattere del vero ed unico Festival della Versiliana che ci consegna, anche per la stagione 2014, grazie alla direzione artistica di Luca Lazzereschi, un ricco ventaglio di proposte tra le ultimissime novità e la più solida tradizione. Un appuntamento con la cultura del divertimento assolutamente da non perdere”.
Questi gli eventi nel dettaglio:
Prosa
Novità assoluta della 35° edizione del Festival La Versiliana sarà certamente Odissea – un racconto mediterraneo, affascinante progetto di Sergio Maifredi che la Fondazione La Versiliana presenta avvalendosi per la prima volta di una location d’eccezione, la rotonda del Pontile di Marina di Pietrasanta. Una brillante intuizione quella di proporre gli spettacoli con la naturale scenografia del mare della Versilia, che si sposa alla perfezione con il tema del viaggio e del mare del poema epico di Omero e che permette alla Versiliana di raddoppiare così il suo palcoscenico. Sei racconti, sei grandi attori del teatro italiano, sei tappe scelte tra le più significative del viaggio narrato nel grande poema epico di Omero, che si alterneranno dal 15 luglio al 19 agosto. I sei racconti che tratteggeranno la tappa del viaggio di Odissea al Festival della Versiliana 2014 saranno infatti Odisseo e la gara dell’arco, affidato a Moni Ovadia il 15 luglio; La discesa agli inferi con Davide Enia il 22 luglio; Odisseo e i Feaci con Giuseppe Cederna il 29 luglio; La maga Circe con Paolo Rossi il 5 agosto; La ninfa Calipso con Amanda Sandrelli il 12 agosto ; Odisseo e Penelope con Tullio Solenghi il 19 agosto. Altro fiore all’occhiello sarà la prima nazionale di Dipartita Finale di cui Franco Branciaroli sarà autore, regista e interprete, che debutterà il 18 luglio al Teatro di Marina di Pietrasanta per l’apertura del Festival. Una prima assoluta di autore contemporaneo, con un supercast di attori dai 53 ai 94 anni che si prepara a guadagnare l’immortalità nella storia del teatro. Protagonisti saranno infatti Gianrico Tedeschi, Ugo Pagliai, Franco Branciaroli e Massimo Popolizio, annunciati – come da locandina – in “ordine anagrafico”. Un motivo di orgoglio per la Fondazione La Versiliana che conferma ancora una volta il proprio Festival come palcoscenico privilegiato per il debutto di grandi produzioni teatrali. Il 23 luglio il Festival presenta La Dodicesima notte di Shakespeare di e con Carlo Cecchi e con le musiche di Nicola Piovani, spettacolo che arriverà a pochi giorni dal suo debutto a Verona. In scena anche Il Bugiardo di Goldoni ( 27 luglio) proposto nella versione della Popular Shakespeare Company con Maurizio Lastrico e Michele di Mauro per la regia di Valerio Binasco; giovedì 31 luglio sarà la prima volta al Festival della Versiliana per I Legnanesi, il più celebre esempio di teatro italiano en travesti. La compagnia, che recita esclusivamente in dialetto legnanese è tra le più note nel panorama dialettale europeo e proporrà il suo ultimo spettacolo La vita è fatta a scale … per una serata di risate senza sosta. Comicità e leggerezza quindi, che anche gli Oblivion riporteranno in scena, il 14 agosto con Othello, l’H è muta… Gli interpreti della irresistibile parodia I promessi sposi in 10 minuti, forte di tre milioni di visualizzazioni su youtube, demoliranno a colpi di ironia grottesca l’Othello di Verdi e quello di Shakespeare, cantando, recitando e dirigendosi con musiche tutte dal vivo e un soggetto unico, tra arie d’opera, canzoni pop, citazioni irriverenti e gag esilaranti.
Danza
Con le più grandi compagnie italiane e straniere il Festival della Versiliana sarà ancora una volta il polo di riferimento del balletto e dell’arte in movimento: Si comincia il 19 luglio con Giselle, un grande classico interpretato dai giovanissimi danzatori della compagnia Junior Balletto di Toscana, il 25 luglio sarà la volta di Comix, creazione di Emiliano Pellisari e No Gravity, ispirata al mondo dei cartoni animati e dei fumetti. Gesti atletici e comicità in una straordinaria simulazione di assenza di gravità che lasciano il pubblico a bocca aperta. Sabato 2 agosto sarà in scena la compagnia Aterballetto che proporrà due balletti: Don Q e Rain Dogs, il primo ispirato al capolavoro di Cervantes porta la firma di Eugenio Scigliano per le coreografie, mentre il secondo è coreografato da Johan Inger. Il 5 agosto la Compagnia spagnola di danza Miguel Angel Berna presenterà invece …bailando mi tierra! Mudejar in cui il virtuoso e sensuale re delle nacchere di Saragozza, promette di lasciare il pubblico con il fiato sospeso. Sensualità e tecnica anche per il Contemporary Tango di cui sarà protagonista l’ eccellente e affascinante Kledi Kadiu insieme al Balletto di Roma l’8 agosto. Il 16 agosto sarà protagonista ancora un grande ballerino, l’ucraino Ivan Putrov, ex etoile del Royal Ballet che nel gala Men in Motion esplorerà la bellezza della forma maschile in movimento. Grande danza internazionale anche il 12 agosto con gli Ailey II, compagnia newyorkese considerata l’esempio più rappresentativo delle nuove frontiere della danza, forza e agilità che si uniscono allo spirito e all’energia dei migliori talenti della giovane danza americana. Il 20 agosto segna invece il grande ritorno dei Trocks. Dopo il successo del 2012 Le Ballets Trockadero de Monte Carlo, i più noti “boys ballerinas” del mondo tornano al Festival della Versiliana per il più divertente spettacolo di danza che si sia mai visto.
Concerti
Tempio della danza, ma anche della grande musica italiana d’autore. L’edizione 2014 del Festival della Versiliana proporrà infatti grandi concerti. Sul palcoscenico immerso nella pineta si alterneranno Franco Battiato che oltre a proporre i suoi grandi successi acustici si presenterà con il progetto di musica elettronica sperimentale Joe Patti ( il 26 luglio), Angelo Branduardi che proporrà il 6 agosto il suo ultimo lavoro Il rovo e la rosa- ballate d’amore e di morte. Ma a cantare sul palco della Versiliana ci sarà anche, il 10 agosto, un’inedita Monica Guerritore, interprete delle canzoni musicate dal compositore Giovanni Nuti su testi di Alda Merini: uno spettacolo commovente di immagini, parole, danza, musica e passione. In cartellone anche Renzo Arbore, che tornerà il 13 agosto con la sua Orchestra Italiana, dopo il trionfo dell’edizione 2012 alla Versiliana, mentre il 22 agosto saliranno sul palco gli STADIO con il loro nuovo Immagini del vostro amore.
Musical, illusionismo e comicità
L’estate è divertimento e magia. Il Festival della Versiliana torna quindi a proporre anche generi di intrattenimento spettacolare leggeri, divertenti e magici, ma sempre all’insegna della grande qualità. Nel ricco programma del Festival ci sarà infatti spazio per il più grande e amato di tutti i musical sul grande schermo Cantando sotto la pioggia (Singin’ in the rain). Due ore di piacere continuo, gioia contagiosa e di musiche famosissime che la Compagnia Corrado Abbati presenterà sabato 9 agosto. L’estate 2014 sarà anche all’insegna della magia, grazie alla presenza del re degli illusionisti Gaetano Triggiano, 37enne che partito da Pisa, sua città natale, ha fatto il giro del mondo con i suoi show. Triggiano, allievo di Arturo Brachetti proporrà il 18 agosto il suo nuovo one man show Real Illusion uno spettacolo puntato su velocità, colpi di scena ed effetti in grande stile. La comicità è affidata invece a showmen tra i più brillanti del panorama italiano: Angelo Pintus, ospite fisso della trasmissione Colorado, con le sue irresistibili 50 sfumature di Pintus il 3 agosto e Giuseppe Giacobazzi, comico di Zelig tra i più apprezzati, che sarà protagonista in Del mio meglio il 21 agosto. L’edizione 2014 del Festival della Versiliana segnerà però anche l’acclamato ritorno di un grande intrattenitore, l’istrionico mattatore del palcoscenico Enrico Brignano, che sarà di nuovo protagonista alla Versiliana il 17 agosto con il suo nuovo spettacolo.
I biglietti della 35 edizione del Festival La Versiliana saranno in vendita dal 15 maggio presso tutti i punti vendita Ticketone e a Pietrasanta, al Teatro Comunale, negli orari della programmazione cinematografica. Vendite online anche su www.ticketone.it. Per informazioni 0584 265757. I costi degli spettacoli restano sostanzialmente invariati rispetto allo scorso anno, mantenendo fede alla politica di contenimento dei prezzi. Sarà possibile sottoscrivere particolari formule di abbonamento per gli spettacoli Odissea – un racconto mediterraneo e gli abbonati della stagione di prosa del Teatro Comunale di Pietrasanta potranno beneficiare di abbonamenti scontati per gli spettacoli di prosa e danza.