30 mar. 2017 | Tutto esaurito per gli Oblivion con “Human Jukebox”

DOMENICA 2 APRILE ORE 21
AL TEATRO DI MAIOLATI SPONTINI

REGIA DI GIORGIO GALLIONE

La Stagione 16 17 del Teatro Gaspare Spontini si chiude alla grande con un altro tutto esaurito domenica 2 aprile  alle ore 21.00 con lo spettacolo degli Oblivion, THE HUMAN JUKEBOX regia di Giorgio Gallione.
Un articolato mangianastri umano che mastica tutta la musica e la digerisce in diretta in modi mai sentiti prima.
Gli Oblivion sono: Graziana Borciani, Davide Calabrese, Francesca Folloni, Lorenzo Scuda, Fabio Vagnarelli, la consulenza registica è di Giorgio Gallione, la musica di Lorenzo Scuda, testi Davide Calabresi e Lorenzo Scuda, la produzione è Bags Live in collaborazione con Malguion.
Alla perversa creatività dei cinque cialtroni più irriverenti del teatro e della rete si aggiunge, questa volta, quella del loro pubblico che contribuirà a creare il menù della serata suggerendo gli ingredienti della pozione.
Cinque contro tutti. Un articolato mangianastri umano che mastica tutta la musica e la digerisce in diretta in modi mai sentiti prima. Questo è OBLIVION: THE HUMAN JUKEBOX.
Gli Oblivion hanno in repertorio tutti i grandi della musica italiana e internazionale e sono pronti ad affrontare sfide sempre più difficili a colpi di cazzotti, mash-up, parodie, duetti impossibili e canzoni strampalate.
Un flusso di note e ritmi infinito che prenderà vita davanti agli occhi attoniti degli spettatori, ogni sera, per una esperienza folle e mai ripetibile. Nessuno spettacolo sarà uguale al precedente.
Dai Ricchi e Poveri ai Rapper, da Ligabue ai Cori Gospel, da Morandi ai Queen, tutte le canzoni senza farne nessuna. Uno schiacciasassi che trangugia e livella Sanremo, X Factor, Albano e Il Volo.
OBLIVION: THE HUMAN JUKEBOX è la playlist che non hai mai avuto il coraggio di fare, uno Spotify vivente che provoca scene di panico, isteria collettiva, ma soprattutto interminabili richieste di bis!

Manca ancora uno spettacolo per chiudere anche La Stagione Teatrale di Jesi al Teatro G.B Pergolesi. Ultimo appuntamento in cartellone sarà martedì 4 aprile con Monica Guerritore e Francesca Reggiani in MARITI E MOGLI dall’omonimo film di Woody Allen con Pietro Bontempo e Antonio Zavatteri (i mariti) per la regia della stessa Guerritore. Tra crisi coniugali e tradimenti, Cupido si divertirà a scagliare frecce, a far nascere amori, divorzi e molto altro.

Le Stagioni Teatrali di Maiolati  Spontini e Jesi sono curate da Fondazione Pergolesi Spontini con MARCHE TEATRO e con gli Assessorati alla Cultura dei Comuni di Jesi e Maiolati Spontini e con il contributo di Ubi – Banca Popolare di Ancona, SO.GE.NU.S e Annibaldi e Pandolfi Onoranze funebri – Casa del Commiato.

20 mar. 2017 | “Il sorpasso” il celebre film di Dino Risi si fa piéce

SABATO 25 MARZO
AL TEATRO G.B.PERGOLESI DI JESI
VA IN SCENA
PER LA PRIMA VOLTA A TEATRO
LA TRASPOSIZIONE DI UNO DEI CAPOLAVORI DELLA COMMEDIA ITALIANA
IL SORPASSO
CON PROTAGONISTI
GIUSEPPE ZENO
LA GIOVANE PROMESSA LUCA DI GIOVANNI
 E LA PARTECIPAZIONE DI CRISTIANA VACCARO
DAL SOGGETTO CINEMATOGRAFICO DI DINO RISI, ETTORE SCOLA E RUGGERO MACCARI,
L’ADATTAMENTO TEATRALE DI MICAELA MIANO PER LA REGIA DI GUGLIELMO FERRO

La Stagione 16 17 del Teatro G.B.Pergolesi di Jesi prosegue alla grande sabato 25 marzo alle ore 21.00 con IL SORPASSO trasposizione teatrale di uno dei capolavori del cinema della commedia all’italiana con protagonisti: Giuseppe Zeno, la giovane promessa Luca di Giovanni e la partecipazione di Cristiana Vaccaro.

A più di cinquant’anni dall’uscita del film, la pièce tratta dal celebre film diretto da Dino Risi e scritto dallo stesso Risi con Ettore Scola e Ruggero Maccari, approda a teatro con la regia di Guglielmo Ferro e l’adattamento di Micaela Milano, le musiche originali sono di Massimiliano Pace, le scenografie di Alessandro Chiti, i costumi di Françoise Raybaud.. Lo spettacolo è co-prodotto da Bananas srl con ABC Produzioni, Teatro Arte, MARCHE TEATRO.

Nei panni di Bruno (magistralmente interpretato sul grande schermo da Vittorio Gassman) l’attore Giuseppe Zeno, mentre a vestire i panni del suo contraltare, Roberto, Luca Di Giovanni. La pièce vede anche la partecipazione di Cristiana Vaccaro, l’esplosiva Maddalena nella fortunata serie “Un medico in Famiglia 10” che questa volta incarna l’immaginario femminile nel doppio ruolo della moglie di Bruno e della zia di Roberto.  Fanno parte del cast Marco Prosperini, Simone Pieroni, Pietro Casella, Francesco Lattarulo e Marial Bajma Riva.

Manifesto dell’Italia del ‘boom’ economico, Il Sorpasso è, al tempo stesso, un grande road movie psicologico, il che lo rende un testo senza tempo. Spogliato della connotazione storico-sociale, il film è costruito su una drammaturgia destrutturata, scatola aperta ideale per una riscrittura teatrale focalizzata sui personaggi. In questa dinamica la trasposizione teatrale mette al centro della vicenda i due protagonisti, e il loro incontro/scontro come puro conflitto caratteriale e psicologico.

Tra Bruno e Roberto si stabilisce sin dalle prime scene un giocoforza di prevaricazione, rivendicazione, ambizioni, fughe, rinascite, silenzi e violenza. Il loro sarà un viaggio jarmuschano all’interno delle bolle conflittuali che ognuno ha provato a cancellare a nascondere, allontanandosene fisicamente il più possibile e che solo in compagnia dell’altro, estraneo e non giudicante, pensa di poter affrontare e risolvere.

INFO
Biglietteria Teatro G.B. Pergolesi
tel. 0731 206888 – www.fondazionepergolesispontini.com
Marche Teatro – Teatro di rilevante interesse culturale
tel. 071 52525

Gli ultimi appuntamenti delle Stagioni Teatrali di Maiolati e Jesi:

La Stagione del Teatro Spontini di Maiolati Spontini si chiude domenica 2 aprile con lo spettacolo degli Oblivion, THE HUMAN JUKEBOX, un articolato mangianastri umano che mastica tutta la musica e la digerisce in diretta in modi mai sentiti prima. Gli Oblivion sono: Graziana Borciani, Davide Calabrese, Francesca Folloni, Lorenzo Scuda, Fabio Vagnarelli, la consulenza registica è di Giorgio Gallione, la musica di Lorenzo Scuda, la produzione è Bags Live in collaborazione con Malguion. Alla perversa creatività dei cinque cialtroni più irriverenti del teatro e della rete si aggiunge, questa volta, quella del loro pubblico che contribuirà a creare il menù della serata suggerendo gli ingredienti della pozione.

La Stagione Teatrale di Jesi al Teatro G.B Pergolesi si chiude martedì 4 aprile con Monica Guerritore e Francesca Reggiani in MARITI E MOGLI dall’omonimo film di Woody Allen con Pietro Bontempo e Antonio Zavatteri (i mariti) per la regia della stessa Guerritore. Tra crisi coniugali e tradimenti, Cupido si divertirà a scagliare frecce, a far nascere amori, divorzi e molto altro.

Le Stagioni Teatrali di Maiolati  Spontini e Jesi sono curate da Fondazione Pergolesi Spontini con MARCHE TEATRO e con gli Assessorati alla Cultura dei Comuni di Jesi e Maiolati Spontini e con il contributo di Ubi – Banca Popolare di Ancona, SO.GE.NU.S e Annibaldi e Pandolfi Onoranze funebri – Casa del Commiato.

20 mar. 2017 | Una favola moderna con Siani e De Sica

DAL 24 AL 26 MARZO
SUL PALCO DELLE MUSE DI ANCONA
Il film campione di incassi per la prima volta a teatro

Ancona – Uniche date nelle Marche per Alessandro Siani e Christian De Sica che al Teatro delle Muse, portano in scena dal 24 al 26 marzo 2017 “Il principe abusivo a teatro”. Lo spettacolo è tra gli appuntamenti, fuori abbonamento, proposti da Marche Teatro in questa Stagione.  www.marcheteatro.it

Grande attesa quindi per lo show tratto dall’omonimo film campione d’incassi, riuscito a bissare i successi registrati al Box Office con una serie di sold-out che hanno “espugnato” il Forum di Assago, entusiasmato il pubblico del Sistina e infiammato la platea napoletana.

È sulla scia di questo incredibile successo che Il Principe Abusivo torna a teatro con la “premiata coppia” Alessandro Siani e Christian De Sica, capaci di rinnovare con la loro alchimia la tradizione del grande teatro comico all’italiana. Siani – peraltro anche autore e regista dello spettacolo – indossa nuovamente i panni del ‘povero’ Antonio de Biase, mentre De Sica ritrova il ruolo del rigido ciambellano Anastasio che cerca di ‘contenere’ il ‘plebeo’ Antonio prima di essere travolto dalla sua energia.

Talmente diversi da funzionare, sono la nuova strana coppia del teatro: dopo il successo al cinema, arriva in teatro “Il principe abusivo”, una commedia che somiglia molto a una favola. De Sica è il ciambellano di un piccolo principato che deve insegnare i modi per stare a corte a un rozzo napoletano disoccupato e maestro dello scrocco (Alessandro Siani), innamorato di una principessa triste e frustrata perché i rotocalchi non si occupano di lei e i sudditi la ignorano. Una storia poetica, semplice, ma che arriva al cuore. Una favola che parla di ricchezza e povertà.

Dalle note di regia di Alessandro Siani leggiamo «Il Principe Abusivo è stato il mio film d’esordio accolto con grande affetto dal pubblico… un affetto nei confronti di questa pellicola che mi ha trascinato a progettarne una versione teatrale. Un adattamento con grandi sorprese nel cast, con tante novità musicali, ma con una sicurezza: Christian De Sica. Una favola moderna che parla di ricchezza e povertà… si dice: il ricco trova parenti tra gli sconosciuti, il povero trova sconosciuti tra i parenti».

Lo spettacolo tratto dal film “Il principe abusivo” è diretto da Alessandro Siani, il soggetto e la sceneggiatura sono di Alessandro Siani e Fabio Bonifacci, la produzione è di Cattleya con Rai Cinema. La produzione teatrale è di Tunnel Cabaret.

La vendita on line è su www.geticket.it. I biglietti sono in vendita presso la biglietteria del Teatro delle Muse di Ancona dal martedì al sabato 9.30 13.30 e nei pomeriggi del giovedì e venerdì dalle 16.30 alle 19.30