30 gen. 2018 | “Sogno di una notte di mezza estate” in scena al Teatro delle Muse

STAGIONE TEATRALE 2017 18

DAL L’1 AL 4 FEBBRAIO
AL TEATRO DELLE MUSE DI ANCONA
IN SCENA
SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE
DI WILLIAM SHAKESPEARE
CON GIORGIO PASOTTI, STEFANO FRESI, PAOLO RUFFINI, VIOLANTE PLACIDO
REGIA DI MASSIMILIANO BRUNO

Al Teatro delle Muse di Ancona per la Stagione Teatrale curata da Marche Teatro torna William Shakespeare  dall’1 al 4 febbraio  con Sogno di una notte di mezza estate di William Shakespeare adattamento di Francesco Bellomo_Massimiliano Bruno, regia di Massimiliano Bruno con: Stefano Fresi nella parte di Bottom, Giorgio Pasotti, Violante Placido nel ruolo di Titania, Paolo Ruffini che interpreta Puck e con Claudia Tosoni, Federica De Benedittis, Antonio Gargiulo, Tiziano Scrocca, Rosario Petix, Dario Tacconelli, Zep Ragone, Annalisa Aglioti, Alessandra Ferrara e con Maurizio Lops nel ruolo di Quince, scene e costumi Carlo De Marino, musiche Roberto Procaccini, light designer Marco Palmieri, produzione L’isola trovata.

Mito, fiaba e suggestioni contemporanee s’intrecciano continuamente senza soluzione di continuità all’interno di quest’originale versione del noto testo shakespeariano genialmente contaminato dalla fervida fantasia dell’adattamento. Sogno di una notte di mezza estate è un vero e proprio teorema sull’amore ma anche sul nonsense della vita degli uomini che si rincorrono e che si affannano per amarsi, che si innamorano e si desiderano senza spiegazioni, che si incontrano per una serie di casualità di cui non sono padroni. “Quello che voglio da questo Sogno è tirare fuori la dimensione inconscia che Shakespeare suggeriva neanche troppo velatamente. Puntellare con l’acciaio la dimensione razionale imprigionata nelle regole e nei doveri bigotti e rendere più libera possibile quella onirica, anarchica e grottesca. E così il nostro bosco sarà foresta, patria randagia di zingari circensi e ambivalenti creature giocherellone” scrive Massimiliano Bruno della sua regia.

Info e biglietti presso biglietteria Teatro delle Muse  071 52525 biglietteria@teatrodellemuse.org
Per promozioni e gruppi 071 20784222 info@marcheteatro.it
Biglietti on line www.geticket.it

La Stagione Teatrale prosegue:

Dal 14 al 18 febbraio al Teatro Sperimentale va in scena una delle Compagnia più acclamate degli ultimi anni, Carrozzeria Orfeo, con la loro ultima creazione, co-prodotta anche da Marche Teatro Cous Cous Klan.
Ancora una volta Carrozzeria Orfeo sarà impegnata a fotografare senza fronzoli un’umanità socialmente instabile, carica di nevrosi e debolezze, attraverso un occhio sempre lucido, divertito e, soprattutto, innamorato dei personaggi che racconta.

Dal 3 all’11 marzouniche date nelle Marche, al Teatro Sperimentale, per Toni Servillo in Elvira (Elvire Jouvet 40) di Brigitte Jacques ©Gallimard, traduzione Giuseppe Montesanoregia dello stesso Toni Servillo e con Petra Valentini (originaria di Ancona), Francesco Marino, Davide Cirri. La produzione è del Piccolo Teatro di Milano – Teatro d’Europa e Teatri Uniti. Il testo, caro alla storia del Piccolo Teatro, fu messo in scena da Giorgio Strehler con Giulia Lazzarini nella stagione 1986/87 con il titolo Elvira, o la passione teatrale. Con Toni Servillo, grande protagonista della scena nazionale e internazionale e del nostro cinema nel mondo, le riflessioni di Jouvet sul teatro e sul personaggio ritrovano nuovamente la stessa stringente attualità. Un apologo del teatro, del mestiere dell’attore e della sua missione civile.

Dal 22 al 25 marzo al Teatro delle Muse la Compagnia di Luca De Filippo diretta ora da Carolina Rosi porta in scena a 70 anni dalla sua prima assoluta, Questi fantasmi! di Eduardo de Filippo con la regia di Marco Tullio Giordana. Gli attori in scena: Gianfelice Imparato, Carolina Rosi, Massimo Di Matteo, Paola Fulciniti, Federica Altamura, Andrea Cioffi, Nicola Di Pinto, Viola Forestiero, Giovanni Allocca, Gianni Cannavacciuolo, Carmen Annibale. La produzione è Elledieffe. Questi fantasmi!, è stata una delle prime commedie di Eduardo ad essere rappresentata all’estero (nel 1955 a Parigi, al Théâtre de la Ville – Sarah Bernhardt), ha raccolto unanimi consensi in tutte le sue diverse edizioni: un successo assoluto ascrivibile allo straordinario meccanismo di un testo che, nel perfetto equilibrio tra comico e tragico, propone  uno dei temi centrali della drammaturgia eduardiana: quello della vita messa fra parentesi, sostituita da un’immagine, da un travestimento, da una maschera imposta agli uomini dalle circostanze.

La Stagione si chiude dal 5 all’8 aprile al Teatro delle Muse con una commedia di Carlo Goldoni, La vedova scaltra, tra i protagonisti Francesca Inaudi e Gianluca Guidi che ne cura anche adattamento e regia. La vedova scaltra rappresenta non soltanto uno dei momenti altissimi e divertenti della commedia goldoniana, ma soprattutto il simbolo del cambiamento dell’autore, che dal teatro delle maschere tipico della Commedia dell’Arte passa a quello dei personaggi presi dal reale.

29 gen. 2018 | Al via la Stagione Teatrale 2017-18 di Jesi

FONDAZIONE PERGOLESI SPONTINI / MARCHE TEATRO

AL VIA
LA STAGIONE TEATRALE DI JESI  17 18
IL CARTELLONE APRE
VENERDÍ 2 FEBBRAIO ALLE ORE 21
AL TEATRO G.B.PERGOLESI
CON REGALO DI NATALE DI PUPI AVATI
CON GIGIO ALBERTI, FILIPPO DINI, GIOVANNI ESPOSITO, VALERIO SANTORO, GENNARO DE BIASE
REGIA DI MARCELLO COTUGNO

Prima, durante e dopo lo spettacolo, l’Associazione Italiana Sommelier Marche organizza nel foyer del teatro
una degustazione guidata gratuita di vini del territorio

La Stagione Teatrale 2017 18 del Teatro G.B. Pergolesi di Jesi è promossa dalla Fondazione Pergolesi Spontini con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Jesi, in collaborazione con MARCHE TEATRO Teatro di Rilevante Interesse Culturale e con il contributo di Ubi-Banca.

La Stagione Teatrale 2017-2018 di Jesi si apre venerdì 2 febbraio 2018 con lo spettacolo REGALO DI NATALE di Pupi Avati, adattamento teatrale, a cura di Sergio Pierattini, uno tra i più bei film di Avati, lucido, amaro, avvincente. Cinque attori di grande livello, Gigio Alberti, Filippo Dini, Giovanni Esposito, Valerio Santoro e Gennaro Di Biase, ci restituiscono la vicenda ai tempi dell’attuale crisi economica, diretti con maestria da Marcello Cotugno. Al centro dello spettacolo, quattro amici che non si vedono da dieci anni e che si ritrovano per una partita a poker; sul piatto, oltre ai soldi, c’è il bilancio della vita di ognuno, un’amara riflessione su come stiamo diventando e su come siamo diventati.

Prima, durante e dopo lo spettacolo, l’Associazione Italiana Sommelier Marche organizza nel foyer del Teatro Pergolesi una degustazione guidata gratuita di vini del territorio.

La Stagione prosegue giovedì 1 marzo 2018 con lo spettacolo QUI E ORA scritto e diretto da Mattia Torre, con Paolo Calabresi e Valerio Aprea in una produzione Nuovo Teatro. “Vi si racconta lo scontro tra due individui sopravvissuti a un incidente in scooter, alla periferia estrema di una grande città, nella sfiduciata attesa dei soccorsi – spiega il regista – Nel loro scontro si esprime il cinismo e il senso di lotta dell’Italia di oggi, questo Paese sempre idealmente a un passo dalla guerra civile, in cui la cattiva amministrazione finisce per generare sfiducia non solo dei cittadini verso le istituzioni, ma anche tra cittadini e cittadini, in un clima sempre più teso e violento, che trova il suo apice nella grande città”.

Il cartellone prosegue martedì 13 marzo 2018 con il testo di Agata Christie e l’interpretazione di Maria Amelia Monti in MISS MARPLE, GIOCHI DI PRESTIGIO diretto da Pierpaolo Sepe, con adattamento teatrale di Edoardo Erba; la produzione è di Compagnia Gli Ipocriti. “Miss Marple”, la più famosa detective di Agatha Christie, sale per la prima volta su un palcoscenico in Italia. E lo fa con la simpatia di Maria Amelia Monti, che dà vita a un personaggio contagioso, in un’interpretazione che creerà dipendenza. Con lei due attori di originale talento come Roberto Citran e Giulia Weber, e un gruppo di giovani dalla strabordante energia scenica. Adattando il romanzo, Edoardo Erba riesce a creare una commedia contemporanea, che la regia di Pierpaolo Sepe valorizza con originalità, senza intaccare l’inconfondibile spirito di Agatha Christie.

Venerdì 30 marzo 2018, Lucia Mascino e Filippo Dini sono i protagonisti di ROSALIND FRANKLIN, IL SEGRETO DELLA VITA di Anna Ziegler in una produzione del Teatro Eliseo. La grande storia è la scoperta della struttura del DNA e il piccolo straordinario racconto degli ultimi anni di vita della scienziata Rosalind Franklin. Ci troviamo di fronte ad uno degli avvenimenti più sconvolgenti e controversi nella storia del pensiero e delle conoscenze scientifiche. Tutta l’umanità si inchina e si compiace in un unico trionfale applauso nei confronti dei grandi scienziati che sono riusciti a decifrare quello che comunemente era definito il segreto della vita.  La vicenda, tuttavia, fu tutt’altro che epica e nobile. I personaggi coinvolti in questa scoperta furono molti, tutti scienziati autorevoli che collaborarono in diverse fasi alla stessa ricerca, ma che furono vittime e carnefici, a seconda delle alterne fortune, delle reciproche invidie e desideri di riscatto personali. In compagnia anche Dario Iubatti (in questo momento in compagnia con Cecchi nell’Enrico IV) e Alessandro Tedeschi (di Carrozzeria Orfeo).

Mercoledì 11 aprile, Gaia De Laurentis e Ugo Dighero presentano la commedia brillante L’INQUILINA DEL PIANO DI SOPRA dal testo di Pierre Chesnot con la regia di Stefano Artissunch, produzione Synergie Arte Teatro. Un classico della comicità di Pierre Chesnot, uno di quei rari meccanismi drammaturgici ad orologeria. Commedia dai buoni sentimenti che ride dei rapporti di coppia e di eventi come il tentativo di suicidio più volte minacciato dalla protagonista. Una favola sul dramma della solitudine con un lieto fine sospirato, una commedia che mette il buon umore e fa amare la vita, proprio perché ridicolizza il dramma che ognuno di noi ha in sé.

Giovedì 19 aprile 2018, sul palco del Teatro G.B. Pergolesi arrivano Lino Musella e Paolo Mazzarelli in STRATEGIE FATALI scritto e diretto sempre da Musella Mazzarelli lo spettacolo, già applaudito in molti teatri italiani, vede in scena assieme al duo anche Marco Foschi, Laura Graziosi, Annibale Pavone, Astrid Casali, Giulia Salvarani. Lo spettacolo è prodotto da Marche Teatro. È il Teatro, inteso sia come ambiente fisico che come ultimo possibile luogo di indagine metafisica, il grande tema di “Strategie Fatali”. Ecco quindi tre storie che si intrecciano fra loro, sette attori, sedici personaggi, riuniti in un’unica multiforme indagine che – nell’ambientazione comune di un Teatro – mette di fronte alcuni dei grandi temi del contemporaneo (il terrore, il porno, i nuovi media) con alcuni temi eterni dell’essere umano (il maligno, l’illusione, il fantasma, ancora il Teatro). La Compagnia MusellaMazzarelli, con questo nuovo spettacolo, arricchisce ulteriormente il suo gioco teatrale, apre le porte – usando Shakespeare e Baudrillard come chiavi – ad una scrittura che chiama in causa un numero crescente di compagni di scena, ma tiene fede a quella sua caratteristica cifra stilistica che si muove sul confine sottile fra comico e tragico. MusellaMazzarelli per Strategie Fatali sono in lizza per il Premio Rete Critica 2017.

INIZIO SPETTACOLI ore 21

INFO
Biglietteria Teatro G.B. Pergolesi
tel. 0731 206888 – www.fondazionepergolesispontini.com
Marche Teatro – Teatro di rilevante interesse culturale
tel. 071 52525 – www.marcheteatro.it

BIGLIETTI
Platea e Palchi centrali intero € 29 – ridotto € 26
Palchi semicentrali AVANTI intero € 26 – ridotto € 23
Palchi semicentrali DIETRO intero € 20
Palchi laterali AVANTI intero € 23 – ridotto € 21 – speciale giovani under 30 € 10
Palchi laterali DIETRO intero € 15 – speciale giovani under 30 € 10
Loggione € 12 (in vendita il giorno stesso dello spettacolo)
(*nei prezzi indicati sono inclusi i diritti di prevendita applicati fino ad un’ora prima dell’inizio dello spettacolo)

INFORMAZIONI e PRENOTAZIONI
Biglietteria Teatro G.B. Pergolesi: Tel. 0731 206888 – biglietteria@fpsjesi.com
www.fondazionepergolesispontini.com
Marche Teatro scarl
Biglietteria Teatro delle Muse: Tel. 071 52525 – biglietteria@teatrodellemuse.orgwww.marcheteatro.it

PREVENDITE BIGLIETTI ON LINE
WWW.VIVATICKET.IT by Best Union (web, call center, punti vendita autorizzati, mobile)*
*pagamento solo con carta di credito e con una maggiorazione del costo del biglietto intero del 10% ca. a favore del gestore del servizio

STAGIONE DI PROSA 2018 | PROGRAMMA
JESI | TEATRO PERGOLESI

VENERDÌ 2 FEBBRAIO 2018_ORE 21.00
GIGIO ALBERTI_FILIPPO DINI_GIOVANNI ESPOSITO_VALERIO SANTORO_GENNARO DI BIASE in REGALO DI NATALE
di Pupi Avati
adattamento teatrale di Sergio Pierattini
regia Marcello Cotugno
produzione La Pirandelliana

GIOVEDÌ 1 MARZO 2018_ORE 21.00
PAOLO CALABRESI_VALERIO APREA in
QUI E ORA
di Mattia Torre
regia Mattia Torre
produzione Nuovo Teatro

MARTEDÌ 13 MARZO 2018_ORE 21.00
MARIA AMELIA MONTI in
MISS MARPLE, GIOCHI DI PRESTIGIO
di Agata Christie
adattamento teatrale Edoardo Erba
regia Pierpaolo Sepe
produzione Compagnia Gli Ipocriti

VENERDÌ 30 MARZO 2018_ORE 21.00
LUCIA MASCINO_FILIPPO DINI in
ROSALIND FRANKLIN, IL SEGRETO DELLA VITA
di Anna Ziegler
regia Filippo Dini
dramaturg Nicoletta Robello Bracciforti
produzione Teatro Eliseo

MERCOLEDÌ 11 APRILE 2018_ORE 21.00
GAIA DE LAURENTIS_UGO DIGHERO in
L’INQUILINA DEL PIANO DI SOPRA
di Pierre Chesnot
regia Stefano Artissunch
produzione Synergie Arte Teatro

GIOVEDÌ 19 APRILE 2018_ORE 21.00
LINO MUSELLA_PAOLO MAZZARELLI in
STRATEGIE FATALI
di Lino Musella_Paolo Mazzarelli
regia Lino Musella_Paolo Mazzarelli
produzione Marche Teatro

25 gen. 2018 | Francesco Pannofino e Eleonora Rossi protagonisti di “Bukurosh, mio nipote”

FONDAZIONE PERGOLESI SPONTINI / MARCHE TEATRO
STAGIONE DI MAIOLATI SPONTINI 2017 2018

MARTEDI 30 GENNAIO ORE 21
AL TEATRO GASPARE SPONTINI
FRANCESCO PANNOFINO ED EMANUELA ROSSI
SONO PROTAGONISTI DI “BUKOROSH, MIO NIPOTE”

ALLE ORE 19 ALLA BIBLIOTECA LA FORNACE CI SARA’ L’INCONTRO CON LA COMPAGNIA

La Stagione Teatrale 17-18 del Teatro Gaspare Spontini è promossa dalla Fondazione Pergolesi Spontini con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Maiolati Spontini, in collaborazione con MARCHE TEATRO Teatro di Rilevante Interesse Culturale e con il contributo di Banca Generali, SO.GE.NU.S, Annibaldi e Pandolfi – Casa del Commiato e C.P.M. Gestioni Termiche S.r.l.”.

Francesco Pannofino e la Compagnia incontreranno il pubblico, martedì 30 gennaio alle ore 19 alla Biblioteca La Fornace di Moie.

Il cartellone di Maiolati Spontini ha registrato finora tutti sold out e il trend è confermato anche per il prossimo appuntamento.

La Stagione 17 18 del Teatro Gaspare Spontini prosegue martedì 30 gennaio 2018 Francesco Pannofino ed Eleonora Rossi presentano BUKOROSH, MIO NIPOTE Ovvero il ritorno dei suoceri albanesi, di Gianni Clementi, adattamento teatrale Edoardo Erba, con la regia di Claudio Boccaccini; produzione Viola Produzioni. Dopo lo straordinario successo de “I Suoceri Albanesi” con una tournèe di 200 repliche in tutta Italia, Francesco Pannofino ed Emanuela Rossi, tornano a raccontarsi in Bukurosh, mio nipote. Un interno medio borghese, una famiglia che vede messa in pericolo la propria presunta stabilità ed è costretta a mettersi in gioco. Bukurosh, mio nipote vuole essere una divertita riflessione sulla nostra società, sui nostri pregiudizi, i nostri timori, le nostre contraddizioni, debolezze e piccolezze.

La Stagione prosegue mercoledì 28 febbraio Neri Marcorè in QUELLO CHE NON HO di e regia di Giorgio Gallione, produzione Teatro dell’Archivolto. “Quello che non ho” è un affresco teatrale che, utilizzando la forma del teatro canzone, cerca di interrogarsi sulla nostra epoca, in precario equilibrio tra ansia del presente e speranza del futuro. Ispirazione principale di questo percorso sono le canzoni di De Andrè (in particolare del concept album “Le nuvole”) e le visioni lucide e beffarde di Pier Paolo Pasolini, apocalittiche, visionarie profezie (contenute nel poema filmico “La rabbia”) che raccontano di una “nuova orrenda preistoria”, che sta minando politicamente ed eticamente la società contemporanea.

Il cartellone si chiude sabato 24 marzo 2018 con lo spettacolo del Circo El Grito, 20 DECIBEL, con Fabiana Ruiz Diaz e Giacomo Costantini, regia Louis Spagna, adattamento Luci Domenico de Vita

Prodotto da Circo El Grito in co-produzione con Espace Catastrophe, Mirabilia, Sosta Palmizi. Lo spettacolo ha debuttato nel 2010 alla Biennale Internazionale del Circo di Bruxelles che lo ha lanciato a livello internazionale. Ha ricevuto il sostegno da parte del Ministero della Cultura Belga ed è considerato un punto di riferimento per il circo contemporaneo in Italia. “20 Decibel” è un’ esplosione di fantasia e libertà, provocazione e bellezza. Un invito all’ascolto, ad affinare i sensi in un universo dove acrobazie aeree, colpi di pistola, danze e giocolerie lasciano spazio ad una relazione profondamente umana col pubblico. Uno spettacolo emozionante e travolgente che “grazie ad un linguaggio universale e trasversale fao di musica, danza, teatro e circo parla a tutti perché agisce sullo stupore prima di  tutto, per poi farsi pensiero e riflessione.”

INIZIO SPETTACOLI ore 21

INFO
Biglietteria Teatro G.B. Pergolesi
tel. 0731 206888 – www.fondazionepergolesispontini.com
Marche Teatro – Teatro di rilevante interesse culturale
tel. 071 52525

24 gen. 2018 | Al cinemuse venerdì 26 gennaio cinelibri/giornata della memoria

VENERDI 26 GENNAIO
AL CINEMUSE
YIDDISH ANCONETANO e SUITE FRANCESE

Prosegue la programmazione al Cinemuse.

L’ultimo appuntamento di gennaio 2018 è dedicato alla GIORNATA DELLA MEMORIA e al filone CINELIBRI che viene programmato in collaborazione con la Libreria delle Muse.

Venerdì 26 gennaio alle ore 18.30 al Cinemuse – Teatro delle Muse si terrà la presentazione del libro di Marco Ascoli Marchetti “Yiddish anconetano  – Parole, aneddoti e personaggi  della comunità ebraica di Ancona”, interviene il professor Antonio Luccarini. L’autore sarà presente.

«Davàr! Davàr! Che ce sò i scimiroddi che te sente!» (Zitto! Zitto! Che ci sono i carabinieri che ti sentono!).

Questa e altre frasi simili si potevano sentire un tempo fra gli ebrei, fossero essi bancarellari di corso Mazzini o grossisti di tessuti di via della Loggia.

Questo breve percorso fra frasi, personaggi e aneddoti curiosi della comunità ebraica di Ancona ci riporta in quell’ambiente così felicemente integrato nel tessuto cittadino.

«Il lavoro di Marco Marchetti si pone in questa scia: fotografa la comunità ebraica anconetana del novecento, tramite la ricostruzione della sua “lingua”, caratterizzata da una base derivante dall’ebraico antico “immersa” nel dialetto locale. L’autore non si limita a elencare vocaboli e a tradurli nel dialetto anconetano, non ci troviamo quindi di fronte a un “dizionario”; riprende invece anche “modi di dire”, si avventura felicemente in narrazioni anedottiche, ricostruisce con grande maestria “quadretti” di vita ebraico-anconetana. Riesce così a “colorare” le vecchie fotografie in bianco e nero e a coinvolgere il lettore: ci troviamo di fronte a una serie di istantanee che alla fine assomigliano a un vero e proprio film». (Dalla Prefazione di Ugo Ascoli).

Marco Ascoli Marchetti, è nato ad Ancona, ma per studio e per lavoro, in qualità di dirigente di aziende chimico farmaceutiche, ha sempre vissuto in altre città italiane e all’estero. Dopo la pensione è rientrato nella sua città natale e, appassionato di storia, ha deciso di dare un piccolo contributo alla storia di Ancona e della sua comunità ebraica. La presentazione del libro è ad ingresso libero.

La serata prosegue alle ore 20.30 con la proiezione del film Suite Francese dall’omonimo romanzo di Irène Némirovsky, con Michelle Williams, Matthias Schenaerts, Kristin Scott Thomas, diretto da Saul Dibb. La più grande storia d’amore mai raccontata.

Il biglietto del film €5.
I biglietti:
prenotabili presso la biglietteria del Teatro delle Muse 071 52525 biglietteria@teatrodellemuse.org
e da un’ora prima degli appuntamenti direttamente presso il Musebar.

Tutte le attività di Cinemuse sono affiancate da Musebar, un nuovo spazio a cura di Marche Teatro e Tipicità per valorizzare il connubio tra creatività e gusto rigorosamente Made in Marche; dove eccellenze artistiche ed enogastronomiche si incontrano. Un ringraziamento va anche Gagliardini per la collaborazione.
Da un’ora prima e negli intervalli il Musebar sarà aperto per l’Apericine.

24 gen. 2018 | Sabato 27 gennaio al Teatro delle Muse “Bella addormentata” del Balletto di Toscana Junior

MARCHE TEATRO
STAGIONE DI DANZA 2017 18 

UNA DELLE PIÚ FAMOSE FAVOLE DELLA LETTERATURA MONDIALE

La Stagione di Danza 2017 18 di Ancona a cura di MARCHE TEATRO prosegue al Teatro delle Muse sabato 27 gennaio alle ore 20.45 con Bella Addormentata del Balletto di Toscana Junior. Attraverso una chiave di lettura calata nella realtà contemporanea, la Compagnia ci propone un’interpretazione originale di una delle più famose favole della letteratura mondiale. Lo spettacolo è una prima regionale.
Bella Addormentata è una nuova produzione per 16 danzatori, musica di Pyotr Ilyich Tchaikovsky, drammaturgia e coreografia di Diego Tortelli, luci Carlo Celli, costumi Santi Rinciari, corpo di ballo e solisti di Balletto di Toscana Junior diretto da Cristina Bozzolini.
“BELLA ADDORMENTATA”  di Diego Tortelli è una nuova creazione, è quello spazio bianco, ma allo stesso tempo oscuro in cui l’uomo cela i suoi sogni e desideri.
A differenza della favola originale di Perrault o del celebre balletto omonimo di Petipa, qui il divario tra bene|male, chiaro|oscuro non esiste veramente, poiché qualsiasi uomo nasconde in sé sia la presenza che l’assenza di luce e soprattutto una molteplice graduazione di ombre.
“BELLA ADDORMENTATA” è la poesia non ancora scritta nel cuore dell’uomo, solo risvegliandola aprirà i suoi occhi e gli permetterà di osservare il mondo: una metropoli monocromatica come le pagine di un libro ancora da scrivere.
“L’uomo moderno vive nel sonno; nato nel sonno, egli muore nel sonno. […] che cosa può conoscere un uomo che dorme? Se ci pensate, ricordandovi nello stesso tempo che il sonno è la caratteristica principale del nostro essere, subito vi diverrà evidente che un uomo, se vuole realmente conoscere, deve innanzi tutto riflettere sulla maniera di svegliarsi, cioè sulla maniera di cambiare il suo essere.” 
Da Frammenti di un insegnamento sconosciuto di P.D. Ouspensky.

Sui biglietti riduzioni per i possessori di MarcheTeatroCard, OperaCard ed età (under 30 e over 65).
Per gruppi, scuole e scuole di danza info 071 20784222.
Info e biglietteria Teatro delle Muse 071 52525 biglietteria@teatrodellemuse.org – biglietti on line www.geticket.it

Pubblicato da Marche Teatro su Martedì 23 gennaio 2018

Il cartellone di danza si chiude il 17 marzo al Teatro Sperimentale con Amleto di CollettivO CineticO. La performance è un meccanismo letale dove, tra ironia e tragedia, sfilano professionisti, dilettanti, malcapitati, straordinari danzatori, a contendersi il ruolo di protagonista dello spettacolo. Tra ironia e intrattenimento, saranno gli spettatori in sala ad eleggere il vincitore del titolo.