29 ott. 2014 | Marche Teatro internazionale dal Giappone all’America molte le compagnie straniere nei cartelloni del Teatro Stabile

Al Teatro Sperimentale venerdì 31 ottobre alle ore 20.45
in esclusiva regionale
arriva
la compagnia di tokyo
Mum&Gypsy
diretta da Takahiro Fujita
uno dei piu’ curiosi esponenti della “zero generation”  giapponese
con lo spettacolo Dots and lines, and the cube formed

Questo e’ il primo appuntamento di diversi
spettacoli stranieri e di respiro internazionale
che Marche Teatro porta ad Ancona
 La Compagnia Mum&Gypsy arriva in Italia
grazie al lavoro di Marche Teatro, Fabbrica Europa di Firenze e Pontedera Teatro
 mentre la tournée italiana della compagnia inglese imitating the dog che prevede anche date a Roma, Bergamo e Terni è curata
da Marche Teatro in collaborazione con British Council

Venerdì 31 ottobre alle ore 20.45 il cartellone di SCENA CONTEMPORANEA 14/15 curato da Marche Teatro Teatro Stabile Pubblico prosegue con un appuntamento da non perdere al Teatro Sperimentale di Ancona. Dal Giappone arriva, in esclusiva regionale, la Compagnia MUM&GYPSY con lo spettacolo DOTS AND LINES, AND THE CUBE FORMED. THE MANY DIFFERENT WORLDS INSIDE. AND LIGHT, scritto e diretto da Takahiro Fujita, interpreti Aya Ogiwara, Shintaro Onoshima, Ayumi Narita, Satoshi Hasatani, Jitsuko Mesuda, Satoko Yoshida, collaborazione musicale Yoshio Otani | disegno luci Kaori Minami | suono Rie Tsunoda. Lo spettacolo è in lingua originale 
con sottotitoli in italiano e inglese.

Per un pubblico curioso che vuole aprirsi alle tendenze del teatro internazionale, Marche Teatro dà la possibilità in questa stagione di vedere, approfondire, conoscere alcuni gruppi di diverso genere che il direttore Velia Papa ha voluto fortemente nei cartelloni 14/15. Tra gli appuntamenti della Stagione Teatrale dal 4 al 7 dicembre arriva la compagnia inglese imitating the dog, distribuita in Italia da Marche Teatro in collaborazione con il British Council con una versione unica e originale dell’amato romanzo di Ernest Hemingway ADDIO ALLE ARMI, un allestimento imponente a cavallo tra video performance teatro d’attore con adattamento e regia di Andrei Quick e Pete Brooks. La compagnia inglese incontrerà il pubblico al musecaffé sabato 6 dicembre alle ore 18.30, condurrà l’incontro il giornalista Sergio Lo Gatto. Seguiranno nel cartellone di Scena Contemporanea, dopo la compagnia giapponese Mum&Gipsy il 31 ottobre, un’artista italiano molto amato all’estero Pippo Delbono che porta il 22 e 23 novembre, in esclusiva regionale,  alle Muse il nuovo spettacolo ORCHIDEE; Marche Teatro il 22 a partire dalle ore 17.00 propone anche un focus sull’artista con la proiezione del suo film Sangue alle ore 17.00 e alle 18.30 un incontro con l’artista al Ridotto del Teatro delle Muse (ingresso libero); segue il 26 novembre al Teatro Sperimentale sempre nel cartellone di Scena Contemporanea arriva uno spettacolo pluripremiato che ha debuttato ad Avignone, CLOTURE DE L’AMOUR fine di un amore del francese Pascal Rambert con Anna della Rosa e Luca Lazzareschi. Nel cartellone di Danza alle Muse due saranno gli appuntamenti con le compagnie straniere: il 1 marzo con la compagnia americana di David Parsons e lo spettacolo PARSONS DANCE e il 20 maggio con la compagnia francese, in esclusiva regionale, CIE111 con un raffinatissimo e  incredibile spettacolo di circo contemporaneo PLAN B. Conosciuta a livello internazionale, ma italiana, è invece la Compagnia dei Sonics che salirà sul palcoscenico delle Muse, come evento di apertura del cartellone di Danza alle Muse e come appuntamento clou di TUTTOIN1GIORNO danza festival, in esclusiva regionale il 14 novembre 2014 con DUUM, spettacolo che sfida le leggi di gravità unito all’armonia del movimento, con una scenografia grandiosa che unisce effetti speciali, danza e narrazione.

La compagnia Mum&Gypsy che apre questa carrellata di appuntamenti internazionali, è una compagnia teatrale fondata nel 2007 da Takahiro Fujita, uno dei più brillanti esponenti della “zero generation” giapponese. Cifra distintiva del lavoro del regista ventinovenne, definito dal quotidiano El Pais “Un genio del giovane teatro giapponese”, è il mettere in scena la vita degli adolescenti attraverso un meccanismo di ripetizione, intersezione e sovrapposizione di “linee” narrative, ricordi, parole, movimenti, musica. 
Intorno a un fatto di cronaca, a un evento traumatico, si crea un dialogo a più voci che parte da punti di vista diversi per arrivare a comporre una complessa stratigrafia della memoria.

Lo spettacolo ”Dots and lines, and the cube formed” parte da un fatto di cronaca. Nel 2001, in una piccola città del Giappone, un uomo uccide una bambina il cui corpo viene ritrovato in un fosso. La notizia di questo infanticidio colpisce l’opinione pubblica, soprattutto i giovani del posto. Fujita mette in scena quei ragazzi e quelle ragazze, dieci anni dopo, nel 2011, e oggi, raccontando la loro vita attuale e i loro ricordi, attraverso un format cronologico fatto di continui refrain che richiamano alla memoria il passato.

La tournée europea 2014 di Mum&Gipsy è curata da: Fabbrica Europa e realizzata da Fondazione Pontedera Teatro, MESS International Theatre Festival Sarajevo, Associazione Lis Lab Performing Arts, Meina (NO), MARCHE TEATRO-Teatro Stabile Pubblico, Ente Autonomo Regionale Teatro di Messina
con il sostegno del Performing Arts Japan Programme for Europe (PAJ Europe) – Touring Grant della Japan Foundation e e dell’Arts Council Tokyo

La compagnia giapponese Mum&Gypsy sta lavorando ad una nuova creazione che coinvolgerà anche attori italiani, pertanto, in tutte le piazze toccate dalla tournèe sono in corso dei workshop, un’opportunità per conoscere giovani attori italiani e selezionare i possibili candidati per la nuova produzione. Il regista Takahiro Fujita terrà il workshop per attori e performer, “Walking and Movement”, il 28 e il 29 ottobre a Villa Nappi. Il lavoro inizierà con lo stesso Fujita che intervisterà tutti i partecipanti. A partire dal materiale raccolto il regista elaborerà quindi un pezzo teatrale basato sulla vita quotidiana dei partecipanti, che verrà presentato sotto forma di performance al termine del workshop.

Biglietteria per tutti gli spettacoli 071 52525 biglietteria@teatrodellemuse.org // biglietti on-line www.geticket.it