8 nov. 2017 – CineMuse, gli appuntamenti di novembre

A NOVEMBRE
QUATTRO APPUNTAMENTI AL CINEMUSE

BUON COMPLEANNO BLOW UP
Una due giorni dedicata ai favolosi anni‘60
18 novembre Sixties foto contest e proiezione del film di Michelangelo Antonioni
19 novembre Concerto Blowin’up 50 a cura di Ancona Jazz

 23 novembre l’arte incontra il cinema in Loving Vincent

25 novembre
SPECIALE APPUNTAMENTO AD INGRESSO LIBERO
PER LA GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE
con dibattito aperto e proiezione del film L’amore rubato

Il Cinemuse prosegue la sua programmazione e a novembre propone quattro appuntamenti.

Sabato 18 e domenica 19 novembre al Cinemuse si festeggiano i 50 anni di BLOW UP di Michelangelo Antonioni premiato a Cannes con il Gran Prix nel 1967

Buon Compleanno Blow up parte sabato 18 novembre alle ore 18 con un Sixties foto contest – like to win. Al musebar verrà allestito un set fotografico, le persone potranno arrivare vestite Anni 60, farsi truccare e pettinare e farsi fotografare per partecipare al contest. Ogni scatto sarà postato sulla pagina facebook di Marche Teatro, nell’album Sixties foto contest – like to win, i tre scatti con più like vinceranno un premio. I vincitori saranno comunicati entro martedì 21 novembre via mail. Il set è allestito da Bobeche Vintage Store, il trucco è di Profumerie Galeazzi, il parrucco di Bruno e Mauda Hair Stylist anche partner del contest. Per gli accessori un ringraziamento va a Stefania Cempini. Le foto saranno scattate da Giorgio Pergolini, Danilo Antolini, Claudio Penna dell’Associazione il Mascherone. Partner della giornata sono anche Casa Oliva Albergo diffuso, Mirò Viaggi.
Sempre sabato 18 novembre alle ore 20.45 la serata prosegue al cinemuse con la proiezione del film Blow up di Michelangelo Antonioni. Pellicola di culto sceneggiata dallo stesso Antonioni con Edward Bond e Tonino Guerra e liberamente ispirata ad un racconto di Giulio Cortazàr, Le bave del diavolo, Blow-up arriva al Cinemuse nel decimo anniversario della morte di Michelangelo Antonioni, e a cinquant’anni dalla vittoria della Palma d’oro al Festival di Cannes di questo film, nell’ambito del progetto della Cineteca di Bologna per la distribuzione dei classici restaurati.
La due giorni dedicata al compleanno di Blow up prosegue domenica 19 novembre alle 21.15 al cinemuse  con il Concerto Blowin’ up 50, la musica di Herbie Hancock dal capolavoro di Michelangelo Antonioni. In occasione del 50° anniversario del film, Blowin’Up 50 propone una performance video musicale che restituisce in concerto l’integrale colonna sonora di Herbie Hancock mentre la proiezione di immagini  “found footage” tratte dal film, evidenzia e reinterpreta le icone dell’habitat culturale, storico e sociologico della “Swinging London”. Blowin’ Up 50 è un progetto a cura di Eugenio Giordani e Marco Salvarani, con la collaborazione di Roberto Vecchiarelli e Mariangela Malvaso e il Patrocinio dell’Associazione Michelangelo Antonioni di Ferrara. La serata è a cura di Ancona JazzBlowin’up 50 – Ensemble: Giacomo Uncini (tromba, flicorno), Filippo Sebastianelli (sax tenore), Eugenio Giordani (pianoforte, organo Hammond, melodyhorn), Luca Pecchia (chitarra elettrica), Marco Salvarani (contrabbasso, basso elettrico), Gianluca Nanni (batteria). – Video Stage: Roberto Vecchiarelli, Mariangela Malvaso.

La programmazione prosegue giovedì 23 novembre alle ore 20.45 con la proiezione del film Loving Vincent diretto da Dorota Kobiela e Hugh Welchman. Il primo lungometraggio interamente dipinto su tela che racconta le opere e la vita di Vincent van Gogh. Un originale incontro tra arte e cinema vincitore del Premio del Pubblico al Festival d’Annecy. Loving Vincent è realizzato elaborando i quadri dipinti del pittore, il film è composto da migliaia di immagini create nello stile di Vincent van Gogh realizzate da un team di 125 artisti che hanno lavorato anni per arrivare a un risultato originale e di enorme impatto. Un lungometraggio poetico e seducente che mescola arte, tecnologia e pittura. Del resto la forma d’arte di questo film è differente dalla pittura. Se la pittura fissa uno specifico momento della realtà, il film appare fluido, sembra muoversi tra lo spazio e il tempo. Per questo il Painting Design Team ha impiegato un anno per re-immaginare i quadri di van Gogh come se fossero un film.

Sabato 25 novembre alle ore 16.30 per la Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne l’Assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Ancona con l’Ordine degli Avvocati di Ancona, il Comitato Pari Opportunità dell’Ordine degli Avvocati, il Forum delle Donne e l’Associazione Donne e Giustizia dedicano danno vita ad un dibattito aperto che prevede la proiezione del film L’amore rubato, liberamente ispirato all’omonimo romanzo di Dacia Maraini, con Elena Sofia Ricci e Stefania Rocca, diretto da Irish Braschi.
Il pomeriggio si apre con i saluti istituzionali di Emma Capogrossi Assessore Pari Opportunità Comune di Ancona, Laura Pergolesi Presidente Forum delle Donne di Ancona, Paola Mazzocchi Consigliere dell’Ordine degli Avvocati di Ancona, Raffaella Bresca Presidente del Comitato Pari Opportunità dell’Ordine degli Avvocati di Ancona e Paola Mazzocchi Consigliere dell’Ordine degli Avvocati di Ancona.
Dopo il film il dibattito sarà con il pubblico e la conversazione vedrà la partecipazione della criminologMargherita Carlini, i medici: Susanna Contucci (dirigente medico SOD Pronto Soccorso e Medicina d’Urgenza Ospedali Riuniti di Ancona e Valeria Bezzeccheri (medico del consultorio familiare ASUR-Area Vasta 2 Ancona). Coordina l’appuntamento l’Avvocato Gabriella Nicolini Presidente di Marche Teatro. La giornata è ad ingresso libero.

I biglietti sono prenotabili in biglietteria e acquistabili direttamente da un’ora prima, al musebar.

Biglietti: film Blow up prezzo unico €5 // concerto Blowin’up50 €12 – ridotto 10 (riduzioni età MarcheTeatroCard OperaCard MarcheJazzCard) e //  film Loving Vincent €10 – ridotto €8 (ridotto età, MarcheTeatroCard e OperaCard).
L’iniziativa per la Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne è ad ingresso libero.

Tutte le attività di Cinemuse sono affiancate da Musebar, un nuovo spazio a cura di Marche Teatro e Tipicità per valorizzare il connubio tra creatività e gusto rigorosamente Made in Marche; dove eccellenze artistiche ed enogastronomiche si incontrano. Un ringraziamento va anche Gagliardini per la collaborazione.

Da un’ora prima degli appuntamenti il Musebar sarà aperto per l’Apericine.