Food

PUÒ CONTENERE TRACCE DI

creato da LUCA SILVESTRINI e ORLANDO GOUGH
performer Simone Donati e Virginia Scudeletti
con la partecipazione di Valentina Pastore
cast originale Sonya Cullingford, Martin George, Carl Harrison, Michael Henry, Saara Hurme, Donna Lennard, Louise Sofield e Matthew Winston
hanno collaborato alla creazione Jeremy Avis, Sara Black, Jonathan Glew, Antonia Grove, Sally Marie, Melanie Pappenheim, Peter Willcock e Jonathan Williams
musica originale Orlando Gough
regia e coreografia Luca Silvestrini
scene e costumi Yann Seabra
disegno luci Jackie Shemesh
assistente regia Eryck Brahmania
direttore musicale Michael Henry
direttori associati Valentina Golfieri e Rachele Rapisardi
direttore tecnico Rachel Shipp
grafica originale www.snowcreative®.co.uk
per la versione italiana:
allestimento tecnico Roberto Bivona
costumi e oggetti di scena Stefania Cempini
tecnico di compagnia Michele Stura
tour manager Valentina Pastore
direttore di produzione Marta Morico
produzione Alessandro Gaggiotti
assistente alla produzione Claudia Meloncelli 
organizzazione Emanuele Belfiore, Alessia Ercoli, Cristina Carlini, Serena Martarelli
comunicazione e ufficio stampa Beatrice Giongo
casting e promozione gruppi Benedetta Morico
grafica esecutiva Fabio Leone
social Giulia Zacconi
video Lara Virgulti
foto Giulia Di Vitantonio

produzione MARCHE TEATRO / Protein

note

– Un’esperienza sensoriale e partecipata con al centro il cibo e il nostro sempre più articolato rapporto con il mangiare. Questo è quello che Orlando ed io volevamo realizzare e che, dopo mesi di ricerca e di prove, è diventato May Contain Food. Non avevamo però previsto le tante questioni e gli ambiti tematici che mano a mano venivano affiorando e che toccavano nel profondo le esperienze e le sensibilità nostre e dei nostri performer. Ad un certo punto abbiamo capito che questa seppur piacevole e leggera serata, seduti ad un tavolo e tra un assaggio e l’atro, poteva anche diventare un modo per raccontare storie, esperienze ed attitudini in grado di provocare emozioni e ricordi tra il pubblico/ospite. FOOD è la versione italiana del duetto May Contain Food, May Contain You, creato a un anno di distanza dal pezzo
originale. Questa versione a due scaturisce dal desiderio di portare un progetto come questo in spazi non necessariamente teatrali, in una dimensione più intima e conviviale. Ringrazio Velia Papa e l’intero team di Marche Teatro per aver creduto e lavorato con tanta passione affinché FOOD potesse essere visto e gustato anche in Italia. – Luca Silvestrini
– Era da vent’anni che aspiravo ad una collaborazione dove il canto e la danza potessero stare insieme e contare allo stesso modo; un’opera che riuscisse ad enfatizzare la fisicità e la teatralità delle due discipline. Allo stesso tempo, sono un appassionato di cucina e mi interessano gli aspetti politici, sociali e culturali relativi al mangiare. Per questo May Contain Food è stato per me un progetto da sogno. – Orlando Gough

date

prima nazionale 10/16 settembre 2018 Ancona Teatro delle Muse – Salone delle Feste