20 feb. 2017 | Raoul Bova e Chiara Francini nella commedia “Due”

DAL 23 AL 26 FEBBRAIO
AL TEATRO DELLE MUSE DI ANCONA
IN ESCLUSIVA REGIONALE

REGIA DI LUCA MINIERO

Prosegue con successo la Stagione Teatrale 16 17 di Ancona curata da MARCHE TEATRO.

Uniche date nelle Marche da giovedì 23 a domenica 26 febbraio (ore 20.45 e domenica pomeriggio ore 16.30) al Teatro delle Muse di Ancona per Raoul Bova e Chiara Francini protagonisti di Due, commedia scritta da Luca Miniero e Astutilio Smeriglia e diretta dal Luca Miniero, con aiuto regia Paola Rota, disegno luci Daniele Ciprì, scenografo Roberto Crea, costumista Eleonora Rella, la produzione dello spettacolo è di Compagnia Enfi Teatro.

Due parla dell’inizio di una convivenza, momento delicato per ogni coppia. La scena è una stanza vuota e mentre Marco (Raoul Bova) è alle prese con il montaggio di un letto matrimoniale Paola (Chiara Francini) lo interroga sul loro futuro, su come saranno tra vent’anni. La diversa visione dei due della vita insieme emergerà prepotentemente ed entrambi i personaggi evocheranno personaggi dal loro passato e ne immagineranno altri nel loro futuro: genitori, amanti, figli, amici che, come in tutte le coppie, concorrono a turbare la loro serenità.

Alla fine, il palcoscenico rappresenterà la vita di coppia reale, faticosa e a volte insensata che non è mai formata da due sole persone, ma da molte di più. Montare un letto con tutte queste persone intorno non sarà certo una passeggiata.

Due, spettacolo diretto dal regista e sceneggiatore Luca Miniero, ci racconta dei difficili rapporti di coppia e di come si possa entrare in crisi sin dal primo giorno di convivenza, ancor prima di aver finito di montare il letto matrimoniale.

Non è previsto l’incontro con il pubblico.

PREZZI BIGLIETTI

PLATEA INTERO € 36 PLATEA RIDOTTO* € 32
PRIMA GALLERIA INTERO € 33 PRIMA GALLERIA RIDOTTO* € 29
SECONDA GALLERIA INTERO € 22
PALCHI LATERALI* € 20

*possessori MARCHETEATROCard / OPERACard – fino a 30 anni e sopra i 65 anni

biglietti on line www.geticket.it

Biglietteria aperta dal martedì al sabato dalle 9.30 alle 13.30 e nei pomeriggi di giovedì e venerdì anche dalle 16.30 alle 19.30

Il cartellone della STAGIONE TEATRALE 16 17 di ANCONA prosegue:

Dal 2 al 5 marzo sul palcoscenico del Teatro delle Muse, Gianluca Guidi e Giampiero Ingrassia ci divertiranno con la pièce Serial killer per signora dal musical di Douglas J. Cohen con Tersa Federico e Alice Mistroni e la regia di Gianluca Guidi, prodotti da Ente Teatro Cronaca Vesuvio Teatro e il Festival Teatrale di Borgio Verezzi. Serial killer per signora un musical, tratto da un racconto di William Goldman per la regia di Gianluca Guidi. A lui si deve la scoperta in modo del tutto casuale di questa novità assoluta per l’Italia, dove tra musiche e canzoni, passi di danza e brani recitati s’intrecciano le storie di un detective e di un assassino che si rincorrono sullo sfondo di una comicità ironica e grottesca, con tanto di finale a sorpresa.

Dal 16 al 19 marzo ancora al Teatro delle Muse arrivano quattro attrici: Giulia Michelini, Paola Minaccioni, Caterina Guzzanti, Giulia Bevilacqua in Due partite di Cristina Comenicini con la regia di Paola Rota, la produzione è di Artisti Riuniti. La Compagnia tutta al femminile sarà per alcuni giorni in prova ad Ancona per riallestire lo spettacolo. Una commedia dolceamara che lavora su diversi livelli, un meccanismo perfetto che alterna momenti di comicità ad altri di vera e propria commozione.

Dal 5 al 9 aprile chiude al Teatro Sperimentale Arturo Cirillo e Milvia Marigliano sono Martha e George nel dramma di Edward Albee Chi ha paura di Virginia Woolf? con la traduzione di Vittorio Capriolo; in scena con Cirillo e la Marigliano vedremo Valentina Picello ed Edoardo Ribatto, la regia è di Arturo Cirillo, le scene sono di Dario Gessati, i costumi di Gianluca Falaschi, luci Mario Loprevite, regista collaboratore Roberto Capasso. Lo spettacolo è una co-produzione Tieffe Teatro / Marche Teatro. “Chi ha paura di Virginia Woolf?” ha debuttato a Broadway nel 1962. Del 1966 è la versione cinematografica che rese celebre Albee in tutto il mondo interpretato dalla coppia Taylor-Burton. Il testo di Albee è una spietata riflessione sulla nostra cultura, sul nostro egocentrismo, sul nostro cinismo, e sull’amore.

Come spettacoli fuori abbonamento alle Muse sono previsti inoltre: Le Olimpiadi del 1936 raccontate in esclusiva regionale dal giornalista e telecronista Federico Buffa il 10 marzo e un cavallo di battaglia di due attori amatissimi, sempre in esclusiva regionale, Il Principe abusivo a teatro con protagonisti Alessandro Siani e Christian De Sica in scena dal 24 al 26 marzo.

La Stagione Teatrale è sostenuta da Comune di Ancona/Assessorato alla Cultura, Regione Marche, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, in collaborazione con gli sponsor Angelini, Prometeo Estra, Gallerie Commerciali Auchan.

17 feb. 2017 | Le acrobazie strabilianti dei Kataklò in “Eureka” domenica 19 febbraio alle 17.30

AD ANCONA
AL TEATRO DELLE MUSE

E
TRA DANZA E SPORT
DOMENICA 2 APRILE ALLE ORE 17.30
ARRIVA ROCCO
DI EMIO GRECO | PIETER C. SHOLTEN

La STAGIONE di DANZA 2016 17 ad Ancona curata da MARCHE TEATRO prosegue al Teatro delle Muse.

Domenica 19 febbraio 2017 ore 17.30 al Teatro delle Muse in esclusiva regionale arrivano le acrobazie di KATAKLÒ ATHLETIC DANCE THEATRE in Eureka. Lo spettacolo di Giulia Staccioli è una produzione di Kataklò athletic dance theatre.

“Eureka” (dal greco “ho trovato”) come è noto rimanda alla celebre esclamazione del matematico greco Archimede, per celebrare e condividere una sorprendente scoperta appena avvenuta.

Non è un caso che il titolo del nuovo spettacolo di Kataklò si ispiri a questa vicenda: la coreografa Staccioli, infatti, comunica con la stessa forza la voglia di condividere con il pubblico la ricerca di un movimento nuovo, espressivo, intenso ma sempre immediatamente comprensibile ed apprezzabile. “Eureka” è uno spettacolo a quadri il cui cuore pulsante risiede nella straordinaria fisicità ed espressività dei cinque performer già conosciuti dagli spettatori di tutto il mondo.

Cinque corpi diversi, cinque percorsi esperienziali ed artistici differenti, cinque capacità interpretative e sensibilità per rispondere agli stimoli creativi della coreografia, ma che insieme, creano un potentissimo amalgama corporeo, visivo e poetico che riempie i sensi degli spettatori e li lascia senza fiato. In “Eureka”, tuttavia, i performer hanno una nuova responsabilità e una spettacolare difficoltà da gestire: quella di condividere il palco con cinque comparse del pubblico che saranno parte del lavoro, gli SpettATTORI saranno componenti unici ed originali per la messa in scena di quell’idea straordinaria che Staccioli vuole regalare al pubblico.

Una creazione Kataklò Athletic Dance Theatre, ideazione, direzione artistica e regia Giulia Staccioli, coreografie Giulia Staccioli, collaborazione artistica Alberta Palmisano, performers  Maria Agatiello, Giulio Crocetta, Eleonora Guerrieri, Stefano Ruffato, Marco Zanotti; disegno luci Marco Farneti, musiche autori vari

responsabile di produzione Daniela Bogo, tour manager e produzione Desirée Colarusso, produttore esecutivo Antonio MiIiani, management Emanuela Frassinella, promozione e distribuzione Progetti Dadaumpa s.r.l.

Chiude il cartellone della Stagione di Danza 16 17 domenica 2 aprile alle ore 17.30 al Teatro delle Muse in esclusiva regionale, EMIO GRECO | PIETER C. SHOLTEN con lo spettacolo Rocco.

Emio Greco direttore del Balletto Nazionale di Marsiglia, per la prima volta nelle Marche, presenta ad Ancona un’opera molto particolare ispirata al film di Luchino Visconti Rocco e i suoi fratelli. Sul palco delle Muse sarà costruito un vero e proprio ring e gli spettatori potranno sedersi sia in platea che intorno al ring dove saranno posizionati non più di 100 posti.

Coreografia e direzione Emio Greco | Pieter C. Sholten, musica Pieter C. Sholten, costumi Clifford Portier, luci Paul Beumer, Pieter C. Scholten, produzione Ballet National de Marseille.

In Rocco i danzatori diventano pugili e i pugili diventano danzatori. In un ring gli avversari si sfidano sferrando colpi con un veloce gioco di gambe e tattiche virtuose. La tensione aumenta dopo diversi round di pesanti corpo a corpo fino al punto in cui l’altro si infuria e colpisce. In Rocco i danzatori rappresentano la fratellanza in tutti i sensi: il buono e il cattivo, il diavolo e l’angelo, sono Caino e Abele, Romolo e Remo. Nel combattimento ravvicinato i rapporti si incrinano e i danzatori mettono alla prova i loro limiti fisici e psicologici, come in un “dark ride” coreografico.

La Rassegna di Danza è sostenuta da: Comune di Ancona-Assessorato alla Cultura, Ministero per i Beni le Attività Culturali e il Turismo, Regione Marche, Camera di Commercio di Ancona // sponsor: Angelini spa e Prometeo estra.

Info e prenotazioni biglietteria Teatro delle Muse 071 52525 biglietteria@teatrodellemuse.org  

biglietti on-line www.geticket.it

Per scuole di danza, i gruppi, le scuole ci sono promozioni per informazioni 071 20784222 info@marcheteatro.it