23 mag. 2018 | Venerdì 25 maggio prende il via “Caffé Scienza”

A CURA DI MARCHE TEATRO E UNIVERSITÁ POLITECNICA DELLE MARCHE

PRIMO APPUNTAMENTO
CON IL NEUROBIOLOGO STEFANO MANCUSO
CHE RACCONTA
LA VITA SEGRETA DELLE PIANTE
SEGUE LA PROIEZIONE DEL FILM
L’INVASIONE DEGLI ULTRACORPI

Venerdì 25 maggio alle ore 19 si terrà al Cinemuse (Ridotto del Teatro delle Muse) l’appuntamento fuori cartellone di Your Future Festival “La vita segreta delle Piante” a cui farà seguito alle ore 21.00 la proiezione del film “L’invasione degli ultracorpi” di  Don Siegel.

La serata è a cura dell’Università Politecnica delle Marche in collaborazione con Marche Teatro e apre un ciclo di incontri e appuntamenti denominati Caffè Scienza che proseguiranno a partire dall’autunno 2018.

Il Rettore dell’Università Politecnica delle Marche Sauro Longhi ha dichiarato – Questa iniziativa è pensata per avvicinare la scienza alle persone, per parlare di scienza in modo semplice e diretto, per mostrare l’utilità della scienza, il dovere di investire nella scienza e più in generale nella conoscenza. La nostra università, con ben 8 dipartimenti di eccellenza, continua a credere in questo e ad investire nella ricerca. Per mostrare alla società il valore delle nostre scelte, proponiamo un festival dedicato al futuro, una notte bianca dedicata alla ricerca ed ora, con Marche Teatro, un Caffè della Scienza, per raccontare, ai tanti che ci seguono, la bellezza dello studio e della ricerca e quindi la bellezza della Scienza.

CAFFE’ SCIENZA rappresenta per noi una nuova, preziosa occasione di collaborazione con l’Università Politecnica – ha sottolineato il direttore di Marche Teatro Velia Papa SCIENZA e CULTURA, infatti,  non possono che essere le due facce di una stessa medaglia e coniugare  divulgazione scientifica, cultura cinematografica e produzione artistica può essere una modalità per  creare nuove occasioni di dibattito, di incontro e di partecipazione di cittadini e studenti. Un rapporto prezioso, quello con l’Università che apre nuove possibilità di scambio e conoscenza, aperte a  tutta la città.

Caffè Scienza prende il via venerdì 25 maggio alle ore 19 con l’incontro dal titolo “La vita segreta delle piante” a cura del neurobiologo Stefano Mancuso che ci accompagnerà

alla scoperta di un mondo segreto, popolato da piante in grado di rispondere agli stimoli dell’ambiente e di comunicare fra loro. L’appuntamento fuori cartellone di YFF nasce in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali dell’Università Politecnica delle Marche e con l’Associazione dei Georgofili.

Stefano Mancuso, scienziato di fama internazionale, dirige il Laboratorio Internazionale di Neurobiologia Vegetale dell’Università degli Studi di Firenze, presso la quale è Professore. Nel 2002 gli è stato assegnato l’European Award for Research and Innovation, che segue altri riconoscimenti scientifici ricevuti negli anni. È autore di numerose pubblicazioni fra cui Biodiversi, Uomini che amano le piante. Storie di scienziati del mondo vegetale, Plantrevolution, Verde brillante, scritto a quattro mani insieme ad Alessandra Viola. L’incipit che apre il libro è la domanda a cui gli scienziati tentano di rispondere: le piante sono intelligenti?

A seguire alle ore 21 verrà proiettato al Cinemuse il film “L’invasione degli Ultracorpi” di Don Siegel con Kevin McCarthy e Dana Wynter. L’invasione degli ultracorpi (Invasion of the Body Snatchers) è un film del 1956, il cui soggetto è tratto dall’omonimo romanzo di fantascienza di Jack Finney del 1955. Film girato a basso costo e in bianco e nero, è in seguito divenuto un film culto  ed è ricordato come uno dei più celebri film di fantascienza degli anni cinquanta e citato come uno dei capolavori del cinema fantascientifico.

L’incontro alle ore 19 è ad ingresso libero, la proiezione ore 21 biglietto unico non numerato €5,00.

I biglietti sono prenotabili presso la biglietteria delle Muse o la sera stessa da un’ora prima presso il musebar, dove sarà possibile anche degustare l’apericine dalle ore 18.

Il musebar è uno spazio curato da Marche Teatro in collaborazione con Tipicità.