La memoria dell’acqua

di Duo Kaos
con Giulia Arcangeli e Luis Paredes
occhio interno Giacomo Costantini
materiale artistico Giulia Arcangeli Luis Paredes Sapper
musiche Olafur Arnalds / Improvisation
consulenza tecnica Eventi Verticali
realizzazione costumi Stefania Cempini, Sartoria Teatro delle Muse
modellistica e confezione Raela Cipi
disegno luci Franco Mastropasqua

produzione Duo Kaos
coproduzione Marche Teatro
sostenuto da Spazio Agreste, Cirkolistico asd
ringraziamenti Lola, Francesca, Manuela, Ennio, Enrico, Luca, Alessia, Patrizia, Maurizia, Massimiliano

Nei suoi studi Jacques Benveniste sosteneva che l’acqua avesse, tra le sue proprietà, anche quella di mantenere una traccia, “un ricordo” delle sostanze con cui è venuta in contatto. Da questo deriva la suggestiva espressione “memoria dell’acqua”.
Anche i nostri ricordi sono una mescolanza di emozioni “sotterranee”, che, pur inafferrabili, influenzano il nostro modo di sentire e agire.
In “La memoria dell’acqua”, spettacolo che attiva vibrazioni composite ed esplora per quadri dimensioni emozionali impalpabili, il corpo occupa e crea lo spazio: l’evocazione, diretta e sensibile, prevale sulla narrazione.

debutto 18 dicembre 2020 ANCONA Teatro delle Muse studio