10 apr. 2014 | Tutti alle Muse, Velia Papa “E’ solo l’inizio” – ansa.it

(ANSA) – ANCONA, 10 APR – Undici titoli, per un totale di 44 spettacoli che spaziano da Shakespeare a Hemingway, attraversando tutti i generi teatrali e utilizzando attori e registi tra i piu’ popolari (quasi 200 gli artisti) da Alessandro Gassmann ad Angela Finocchiaro a Carlo Cecchi. E’ l’esordio della stagione 2014-2015 di Marche Teatro, presentata oggi ad Ancona, che si svolgera’ tutta al Teatro delle Muse, a partire dal 16 ottobre prossimo con “La scena”, scritto e diretto da Cristina Comencini per Angela Finocchiaro e Maria Amelia Monti.

“Una scelta – ha spiegato la direttrice delle Muse Velia Papa – dettata dall’importanza degli allestimenti che richiedono un palco ampio e dotato delle piu’ moderne tecnologie per raccogliere un pubblico di tutti i tipi. Intendiamo utilizzare in futuro anche il Teatro Sperimentale per spettacoli adatti a spazi piu’ piccoli e reintrodurre anche la danza. Insomma questo e’ solo l’inizio”. Due le novita’ importanti sottolineate dalla Papa. La prima e’ un’apertura al teatro internazionale con la commemorazione del centenario della grande guerra, fatta portando in scena per la prima volta in Italia “Addio alle armi”, tratto dal romanzo di Hemingway, con la compagnia inglese Imitating the Dog, che rimanda all’omonimo film girato in Italia. La seconda, una finestra sul contemporaneo con “Orchidee” (fuori abbonamento) di Pippo Delbono, definito “il talento piu’ folle, inelegante, esagerato del teatro italiano” e che ha appena debuttato a Parigi. All’insegna della mescolanza tra generi e’ invece “L’ispettore generale” di Gogol, con adattamento e direzione del regista d’opera Damiano Micheletto.

In cartellone anche la produzione di punta di Marche Teatro (tra le 16 in tournée nel 2014), “La dodicesima notte” di Shakespeare, diretto e interpretato da Carlo Cecchi, che a 450 anni dalla nascita dell’autore ne celebra il genio anche con altri due allestimenti non marchigiani: “Riccardo III” con Alessandro Gassmann e “Falstaff”, una nuova produzione affidata alla regia di Andrea De Rosa, con Giuseppe Battiston. In cartellone anche “Don Giovanni”, da Moliere, Puskin e Da Ponte, con Alessandro Preziosi (interprete e regista); “Sarto per signora”, di Georges Feydeau, con Emilio Solfrizzi e la regia di Valerio Binasco; “Ritorno a casa” di Harold Pinter, con Paolo Graziosi (regia di Peter Stein) e “La scuola” del regista cinematografico Domenico Starnone, con Silvio Orlando e Marina Missiroli (regia di Daniele Lucchetti), che chiude il cartellone il 10 e 12 aprile 2015.

“Si tratta di una stagione che ha richiesto un grande impegno a Marche Teatro – ha commentato l’assessore alla Cultura del Comune di Ancona Paolo Marasca -, frutto di un lavoro comune che punta ad una produzione di qualita’ sia sul piano nazionale che  internazionale”. “Una programmazione – ha concluso Gabriella Nicolini, presidente di Marche Teatro – che abbina cultura, svago e spettacolo perche’ deve tener conto con spirito di servizio dei diversi gusti di tutti gli spettatori”. Annunciati da Velia Papa anche sconti sugli abbonamenti e incontri degli artisti con il pubblico.(ANSA).