13 gen. 2016 | Il 14 gennaio alle ore 19 a Villa Nappi va in scena “SHELL” di Helen Cerina

Consorzio Marche Spettacolo
con MARCHE TEATRO e AMAT
per
“Residenze Marche Spettacolo”

Giovedì 14 gennaio alle ore 19.00 alla Sala Sommier di Villa Nappi (Polverigi_AN) nell’ambito di “Residenze Marche Spettacolo” va in scena “SHELL” di e con Helen Cerina (selezionato a Game 2014), risultato della residenza offerta alla giovane coreografa marchigiana dal 14 al 30 dicembre 2015 a Villa Nappi.

“Residenze Marche Spettacolo” è progetto interregionale predisposto dal MiBACT, a cui la Regione Marche ha aderito individuando il Consorzio Marche Spettacolo quale soggetto attuatore e concentrandosi sullo sviluppo dei progetti di residenza curati da MARCHE TEATRO e AMAT.

A seguito di una ricerca iniziata nel 2008 sulla percezione visiva e sull’utilizzo dello sguardo in performance, “SHELL” esplora le possibilità coreografiche del danzare senza vedere e del danzare partendo dagli occhi e dallo sguardo.

Il titolo ha origine nell’esperienza del danzare bendata, uno stato di soggettiva percezione del tempo e dello spazio che metaforicamente vengono descritti come uno “stato guscio” in quanto rimandano al movimento di chiocciole che si orientano attraverso il tatto e la sensibilità della pelle. Uno stato in cui il corpo procede attraverso la scoperta consapevole dei confini epidermici, il limite tra gli spazi interni ed esterni del corpo.

Ingresso gratuito, posti limitati (30 posti) Prenotazione obbligatoria a info@marcheteatro.it

“Residenze Marche Spettacolo” è un nuovo e stimolante progetto – promosso da MiBACT e REGIONE MARCHE – a sostegno delle Residenze di spettacolo dal vivo, intese quali esperienze di rinnovamento dei processi creativi e della mobilità, del confronto artistico nazionale e internazionale, di incremento dell’accesso e di qualificazione della domanda.

L’intervento nelle Marche prevede lo sviluppo delle residenze correlate alle strutture “Inteatro” a Polverigi (comprendente foresteria e sala prove Villa Nappi e Teatro della Luna) e “Casa della Danza” a Civitanova Marche (comprendente foresteria Imperatrice Eugenia e Teatro Annibal Caro) e individua quali soggetti titolari MARCHE TEATRO e AMAT, rispettivamente responsabili della gestione di tali spazi. Il coordinamento, la programmazione intermedia del progetto regionale e l’identificazione di altre strutture da coinvolgere quali “residenze diffuse” sono invece affidati al Consorzio Marche Spettacolo, soggetto attuatore che aggrega, tra i maggiori enti regionali dello spettacolo, i due titolari di residenze.

Il progetto prosegue poi a Polverigi con Giovanna Rovedo con “Espo: singolare/plurale” in residenza dal 18 gennaio al 1 febbraio e in scena il 29 gennaio in Sala Sommier di Villa Nappi, MK/Michele Di Stefano a Civitanova, con “Occhio di bue”. Il 4 marzo, sempre a Civitanova, il giovane coreografo Nicola Galli presenta al pubblico Jupiter/Venus, due episodi della propria ricerca coreografica dedicati ai pianeti Giove e Venere. Chiude la programmazione L.A.N.D. Where is my love, vera e propria immersione nell’ascolto del proprio corpo a cura del coreografo Daniele Ninarello, in programma il 19 marzo a Civitanova.

Marco Turcich, della compagnia Mapped Production (UK), con la residenza “Homo Sacer” in programma a Polverigi a marzo 2016, chiude il progetto.  Per ogni residenza è prevista una durata minima di 15 giorni.

Ad accompagnare il programma delle attività artistiche ci sono anche attività di formazione e di educazione del pubblico, che, per ciascuna residenza, permetteranno di conoscere ciò che accade all’interno del teatro, incuriosendo il pubblico ed invitandolo ad essere partecipe dei processi creativi.