14 dic. 2015 | “Cosmopolitan Beauty” e “Hey” al sabato 19 dicembre Teatro Sperimentale

Il Leone d’Argento per la danza
Michele Di Stefano
in scena con la sua compagnia MK
al Teatro Sperimentale di Ancona
con Hey 

La serata viene aperta dal danzatore
Davide Valrosso
che presenta Cosmopolitan Beauty

Tra uno spettacolo e l’altro sarà offerto nel foyer un calice, per un brindisi di buon Natale
con i vini di Umani Ronchi
accompagnato dai dolci tradizionali di Giampaoli Dolciaria

Sabato 19 dicembre alle ore 20.45 al Teatro Sperimentale di Ancona  per il cartellone di DANZA 2015 16 di MARCHE TEATRO l’appuntamento è con la NUOVA DANZA ITALIANA; in scena due performance, la prima, COSMOPOLITAN BEAUTY_Raccolto di appunti di Viaggio con protagonista DAVIDE VALROSSO che cura ideazione e interpretazione con la collaborazione di Elena Giannotti, musiche Greg Haines – Komarovo , produzione Cango/Centro di produzione sui linguaggi del corpo e della danza con il sostegno di Teatro Pubblico Pugliese. Cosmopolitan Beauty nasce da una riflessione sul valore simbolico-espressivo del gesto, che sollecita nello spettatore uno sguardo partecipe, co-artefice istantaneo della performance. Evocazione di uno spazio onirico, Cosmopolitan Beauty è il regno delle cose perdute, dove il gesto non viene inventato ma solo ritrovato; una carrellata di azioni che, apparentemente casuali, sono in realtà il frutto di un percorso, di un viaggio, di un’esperienza: il regno delle cose che hanno lasciato una traccia nel corpo. Formatosi presso l’English National Ballet e altri prestigiosi centri europei, Davide Valrosso collabora come interprete in compagnie italiane e straniere (lo rivedremo anche nella Compagnia Virgilio Sieni) per intraprendere un percorso come autore nel 2014, anno in cui viene selezionato dalla rete Anticorpi XL.

Dopo la performance di Davide Valrosso ci sarà un Intervallo con un brindisi di Natale offerto al pubblico, con i dolci tradizionali di Giampaoli Dolciaria e i vini di Umani Ronchi (Vigor Marche Bianco Passerina Igt e Fonte del Re Lacrima di Morro d’Alba doc).

La serata prosegue alle ore 22.00 con la formazione MK che presenta HEY di mk e Sigourney Weaver con la coreografia di MICHELE DI STEFANO (Leone d’argento per la danza alla biennale 2015); in scena vedremo: Philippe Barbut, Biagio Caravano, Daniela Cattivelli, lo stesso Michele Di Stefano, Laura Scarpini, contiene Hey di Sigourney Weaver (Biagio Caravano e Daniela Cattivelli), musica Springbreakers, Wire, Madcon, Kitty ft. Riff Raff, disegno luci Roberto Cafaggini, organizzazione Carlotta Garlanda, una produzione mk 2015 in collaborazione con MilanOltre, progetto Fronterizo con il sostegno di Live Arts Week, con il contributo MIBACT. Nato dalla collaborazione tra mk e il duo Sigourney Weaver, Hey propone una carrellata di corpi messi davanti a un microfono: corpi nell’attimo della presa di parola, nel momento dell’attacco del movimento. L’accesso all’incontro come discorso. E canto. Tutto ciò che è nello spazio è intersecato e sovrapposto, detto ed esposto. I luoghi sono creati dalla relazione e dall’abbondanza, da un senso di arrotondamento della conversazione che sembra riferirsi stranamente alla curvatura della terra. Abitiamo su un globo, ma non dentro di esso. È necessario spostarsi in continuazione e ovunque prendere parola.

PREZZI BIGLIETTI

LA SERATA HA UN COSTO DI 15,00 euro

Gli spettacoli si possono comprare anche singolarmente

COSMOPOLITAN BEAUTY POSTO UNICO € 5,00 (inizio ore 20.45)

HEY POSTO UNICO € 10,00 (inizio ore 22.00)

ridotto: ETÁ (under 30 e over 65), MARCHETEATROCARD, OPERACARD

biglietti on line www.geticket.it

Info e prenotazioni biglietteria Teatro delle Muse 071 52525 biglietteria@teatrodellemuse.org

GLI APPUNTAMENTI CON LA DANZA PROSEGUONO:

Durante le feste natalizie e precisamente il 3 gennaio 2016 alle ore 16.30 l’appuntamento sarà con il balletto classico Il lago dei cigni e con le coinvolgenti musiche di Tcaikovsky portato in scena da una delle formazioni europee più prestigiose, THE RUSSIAN STATE BALLET. Una storia dal fascino eterno, divenuta uno dei più famosi e acclamati balletti del XIX secolo, capace di incantare bambini e adulti con l’eleganza della musica e la perfezione delle impeccabili coreografie create da Ivanov, Petipa e Gorsky, qui interpretate dal Corpo di ballo e dai Solisti del Russian State Ballet, la prestigiosa compagnia di Vyacheslav Gordeev, ex primo ballerino del Bolshoi Ballet e Artista Onorato della Russia. Costituito da un ensemble artistico di eccellenza e attivo da oltre tre decenni, il Russian State Ballet è considerato un’istituzione in tutto il mondo, costantemente ospite dei più prestigiosi palcoscenici internazionali.

Il 24 gennaio alle ore 20.45 arriva al Teatro delle Muse la COMPAGNIA DI VIRGILIO SIENI (confermato per il 2016 direttore della Biennale Danza) che presenta Le Sacre Preludio / La Sagra della Primavera.

Le Sacre indaga la sfera del rito e dell’origine del movimento. La riscoperta archeologica delle stratificazioni depositate nel corpo fa affiorare una nuova consapevolezza nell’alternarsi di stasi e dinamica, di sospensioni e cadute. L’ancestralità dei movimenti ci riporta alla fragilità umana e alle sue consuetudini, finalmente disarticolate per una condivisone inedita. Preludio regia e coreografia Virgilio Sieni, musica Daniele Roccato, interpreti: Ramona Caia, Claudia Caldarano, Patscharaporn Distakul, Vittoria De Ferrari Sapetto, Giulia Mureddu, Sara Sguotti e La Sagra della Primavera regia e coreografia Virgilio Sieni, musica Igor Fedorovi Stravinskij, interpreti: Jari Boldrini, Ramona Caia, Claudia Caldarano, Patscharaporn Distakul,  Vittoria De Ferrari Sapetto, Maurizio Giunti, Giulia Mureddu, Giulio Petrucci, Rafal Pierzynski, Sara Sguotti, Davide Valrosso. La produzione è del Teatro Comunale di Bologna, Emilia Romagna Teatro, Compagnia Virgilio Sieni.

L’appuntamento di chiusura è, in esclusiva regionale, il 12 marzo con ADRIEN M e CLAIRE B e la loro nuova creazione Le mouvement de l’air.

Un paesaggio onirico e poetico in movimento tra danza, acrobazie e tecnologia digitale. La Compagnia francese spettacolare estremamente sofisticata e raffinata, di grande impatto visivo, porta in scena alle Muse uno spettacolo intenso e ipnotico ideato da  Claire Bardainne & Adrien Mondot, con la coreografia di Yan Raballand, danzatori: Rémi Boissy, Farid-Ayelem Rahmouni, Maëlle Reymond e le musiche di Jérémy Chartier, per la regia di Pierre Xucla. Lo spettacolo prodotto da Adrien M / Claire B vanta una lunga lista di partner internazionali, tra i principali spiccano: Théâtre de L’Archipel, scène nationale de Perpignan, Le Cirque-Théâtre d’Elbeuf, La Brèche, Pôle national des arts du cirque, Cherbourg-Octeville, Festival GREC, Barcelone (Spain), DICRéAM, Romaeuropa Festival (Italy).

Fin dal 2004, Adrien Mondot -metà scienziato e metà giocoliere- e Claire Bardainne -grafica che si muove nella scenografia digitale- lavorano insieme in quella terra di confine carica di scambi che si estende tra l’arte digitale e lo spettacolo dal vivo. La poesia dei loro spettacoli è nella presenza del corpo umano in movimento, posto al centro di sofisticati ambienti digitali.

La Rassegna di Danza è sostenuta da: Comune di Ancona-Assessorato alla Cultura, Ministero per i Beni le Attività Culturali e il Turismo, Regione Marche, Camera di Commercio di Ancona // sponsor: Angelini spa e Prometeo Estra.