20 giu. 2019 | I-ARCHEO.S Integrated System of the Natural and Cultural Heritage and the Cultural Activities

I-ARCHEO.S
Integrated System of the Natural and Cultural Heritage and the Cultural Activities

Collegare fra loro vari soggetti pubblici e privati rafforzandone le competenze; aumentare il valore attrattivo delle destinazioni turistiche meno conosciute e creare nuovi itinerari turistici per destagionalizzare i flussi. In altre parole, creare un Sistema integrato di Servizi per la valorizzazione dei Beni Naturali e Culturali seguendo la logica dello scambio pubblico-privati, per uno sviluppo economico sostenibile.

È l’obiettivo di “I-Archeo.S. – Integrated System of the Natural and Cultural Heritage and the Cultural Activities”, Progetto “Standard +” finanziato nell’ambito della prima Call del Programma CBC Interreg V-A Italia-Croazia 2014-2020 realizzato da Teatro Pubblico Pugliese – Consorzio Regionale per le Arti e la Cultura (Lead Partner) con Regione Abruzzo (Dipartimento della Presidenza e Rapporti con l’Europa – Servizio della Cooperazione Territoriale IPA Adriatic), MARCHE TEATRO, Grad Pazin, Pučko Otvoreno Učilište Poreč e Grad Crikvenica.

Per raggiungere questi obiettivi il Progetto è stato concepito come un percorso razionale di cooperazione in cui il partenariato e un “Pool di Esperti” in sociologia, economia creativa e marketing territoriale e turistico, nelle persone di Danijel Bertović, Rossana Cotroneo, Ottavia Ricci e Michele Trimarchi, hanno accompagnato le parti interessate nella creazione di un Cluster pubblico-privato in ciascuno dei sei territori coinvolti, al fine di promuovere i potenziali economici delle risorse culturali e ambientali dell’area, con l’obiettivo di trasformarli (o semplicemente, rafforzarli) in nuove destinazioni turistiche, tenendo in grande considerazione la loro conservazione e la sostenibilità degli interventi.

Durante questo percorso di cooperazione, il Pool di Esperti ha guidato il partenariato in un’analisi strategica delle capacità dei loro territori e ha trasferito al partenariato gli strumenti per condurre un’analisi sociale approfondita del loro territorio e per condurre un l’animazione territoriale delle parti interessate per elaborare nuovi itinerari turistici tematici.

Ogni partner ha applicato le conoscenze acquisite sul proprio territorio organizzando workshop locali in cui i partecipanti sono stati invitati a mescolare le loro idee per portare alla luce i loro interessi condivisi, identificare possibili collaborazioni e creare itinerari turistici in grado di narrare il territorio e le sue varie anime sospese tra natura, storia e tradizione, proponendo, infine, un modello efficiente di valorizzazione.

Un centinaio sono stati gli stakeholders coinvolti, provenienti da diversi settori, che hanno preso parte alle attività del progetto e sono stati impegnati nelle azioni volte a promuovere il patrimonio naturale e culturale. Settanta di questi hanno sottoscritto accordi (sei) per “Cluster Pubblico-Privato” con durata minima di 5 anni, con il fine di aumentare la qualità dei servizi offerti; integrare i servizi territoriali e trasformare il patrimonio naturale e culturale in nuove destinazioni turistiche.

LE TAPPE E GLI ITINERARI DI I.ARCHEO.S

I primi passi di questo percorso di cooperazione sono stati mossi a marzo 2018 con il Kick-off meeting di Progetto e il “Laboratorio strategico per il miglioramento delle risorse umane” che ha visto tutti i Partner e gli esperti incontrarsi in Puglia per la prima analisi strategica e la stesura delle linee guida e degli strumenti necessari per procedere con le attività.A maggio 2018 in Abruzzo si è tenuta invece la prima delle “Azioni di sensibilizzazione” con incontri locali in cui, con gli strumenti di analisi sociale predisposti dal Pool di Esperti sono stati organizzati laboratori in cui i partecipanti sono stati invitati a mescolare le loro idee per portare alla luce interessi condivisi e identificare potenziali collaborazioni.

Ultimo passo è stato il “Creativity vocational training course” a fine giugno 2018 ad Ancona teso a coinvolgere gli stakeholder locali, le PMI, gli Enti Pubblici e gli operatori culturali nell’elaborazione degli itinerari turistici tematici esaminando in profondità le aree meno conosciute o visitate sul loro territorio, la loro storia, artigianato, folklore e tradizione, i beni culturali tangibili e immateriali, il patrimonio naturale e culturale in generale.

Ogni Partner, insieme al suo gruppo Pubblico-Privato, ha dunque lavorato per lo sviluppo del suo itinerario tematico in grado di unire innovazione e approcci multidisciplinari, al fine di promuovere i valori espressi dal patrimonio naturale e culturale, sviluppando il più possibile un’attrazione simbolica del consumatore-turista verso i territori; e proponendo, infine, un modello efficiente di valorizzazione.

A partire dagli inizi del 2019 ogni Partner ha presentato un’Azione Pilota degli itinerari progettati presentandola sotto forma di Educational Tours per sperimentare le proposte di base di itinerario:

Grad Crikvenica: The love riviera, dal 12 al 16 Febbraio 2019
Grad Pazin:  HeArt of Istria, dal  20 al 23 Febbraio 2019
Teatro Pubblico Pugliese:  Cuore della Puglia – Art Experience – Food Experience, dal 28 Febbraio al 4 Marzo 2019
Regione Abruzzo:   Soul of Abruzzo, dal 5 al 9 Aprile 2019
PoU Poreč: Okolo Living Culture Week, dal 28 Aprile al 5 Maggio 2019
Marche Teatro: Marche, theatre of beauty, dal 19 al 23 Giungo 2019

Gli itinerari proposti per l’Azione Pilota sono stati il connubio perfetto tra arte, cultura, cibo e arti performative. Viaggi alla scoperta dei luoghi della storia, attraverso gli antichi mestieri e le botteghe teatrali, durante i quali ospiti internazionali hanno scoperto il piacere del cibo, combinando esperienze su misura.

In Puglia, 3 sono stati gli itinerari progettati, attraversando Conversano, Castellana Grotte, Polignano a Mare, Mola di Bari, Rutigliano, Putignano, Monopoli ed Alberobello, patrimonio dell’Unesco: “Art Experience”, viaggio nel patrimonio culturale e naturale, tra esperienze di danza, teatro, musica, arte contemporanea e antiche tradizioni culturali. “Food Experience”, il cibo ed il vino come narratori del territorio attraverso numerosi laboratori e show coking. “Viaggio nel Cuore della Puglia: alla Scoperta di Paesaggi e Tipicità”, un itinerario specialistico per turismo scolastico.

Due gli itinerari per scoprire l’anima dell’Abruzzo: – “Soul of Abruzzo – Art and Culture” e “Soul of Abruzzo – Nature and Sport” un percorso slow tra le dolci colline rivestite di vigneti, uliveti, ginestre in fiore e paesini arroccati a ridosso della Maiella e del Gran Sasso, in bici, a piedi, in moto.

“Le Marche, teatro di bellezza“, dall’azzurro del mare, ai sentieri verdi della macchia mediterranea, al giallo dei campi di girasoli, tra storia, arte, architettura e luoghi inaspettati, il percorso è stato ambientato nell’atmosfera magica di INTEATRO Festival, storica manifestazione e vetrina per gli artisti più innovativi del panorama italiano e internazionale.

A Pazin, nel cuore dell’Istria in Croazia, “HeART of adventures – the undiscovered paths of Istria” e “HeART of gastronomy – Pazin sweet gastro experience”, un mondo completamente nuovo, diverso e inesplorato nell’immediatezza del tradizionale stile di vita istriano, tra storia, arte, e gastronomia.

“OKOLO festival – One week of culture” a Poreč, un percorso ricco di cultura, con concerti, spettacoli, mostre, laboratori di mosaico, di pittura, di arte contemporanea, senza tralasciare la pesca in barca e la straordinaria cucina all’ombra della basilica di Sant’Eufrasio, luogo unico e magico protetto dall’UNESCO.

Per i più romantici, “The Love Riviera”, a Crikvenica, antichità, musei e gallerie locali, gente amichevole che si dedica al turismo, al mare e alla pesca, tra laboratori di arte, cultura e cibo.

Sono stati oltre 100 i tour operator internazionali, provenienti dai 5 continenti, che hanno preso parte attiva agli itinerari elaborati dal progetto.

Tutti gli itinerari sono stati quindi caricati sulla Web App www.iarcheos.eu, per migliorare l’accessibilità e la fruizione dei siti inseriti negli itinerari. La Web App è stata inoltre promossa con un banner visibile dal 17 al 30 giugno all’interno del portate web di Touring Club (www.touringclub.it).

Il Pool di Esperti ha in ultimo elaborato un “Piano di trasferibilità e implementazione dei risultati e degli output” di Progetto che descrive la metodologia adottata per la creazione del nuovo modello di cooperazione tra attori pubblici e privati per uno sviluppo economico sostenibile e che comprende le linee guida affinché tale modello sia utilizzabile da altre organizzazioni / regioni / paesi al di fuori dell’attuale partnership.

I risultati di progetto saranno pubblicati sul numero di luglio e agosto 2019 della rivista Touring Magazine. È stato anche realizzata la pubblicazione di un articolo scientifico sui risultati di I-Archeo.S in termini di sostenibilità nel Economic Archive della Tsenov Academy, importante istituto internazionale di istruzione superiore economico e commerciale.

20 giu. 2019 | Secondo giorno per INTEATRO Festival

INTEATRO FESTIVAL
20 GIUGNO

A POLVERIGI
ANNA BASTI-CHIARA CAIMMI “UNLOCK”
ANDREA COSTANZO MARTINI E CINDY SÉCHET “LA CAMERA DU ROI”
DEWEY DELL “STORM ATLAS”

AD ANCONA
“FOOD – può contenere tracce di…” DI LUCA SILVESTRINI
“PERHAPS ALL THE DRAGONS” DELLA COMPAGNIA BERLIN

Secondo giorno per INTEATRO Festival tra Polverigi ed Ancona.

Giovedì 20 giugno proseguono gli appuntamenti con la danza a Polverigi.

La serata si apre in Sala Sommier con il duo Anna Basti e Chiara Caimmi e il loro debutto/work in progress “Unlock” dove i corpi sono posti in una condizione di assenza di equilibrio: la postura è instabile ma anche la voce non trova il suo tono naturale, ad ogni movimento di disequilibrio corrisponde un’alterazione del tono della voce. Anna Basti e Chiara Caimmi (di Ancona) lavorano insieme dal 2016.

Il Teatro della Luna ospita la prima assoluta di “La camera du Roi” di Andrea Costanzo Martini e Cindy Séchet co-prodotto da MARCHE TEATRO. Leggero ma pertinente, ironico e giocato sulla fisicità estrema, il lavoro di Andrea Costanzo Martini esplora l’equilibrio di potere che si crea tra il pubblico e i danzatori. Coreografo e danzatore italiano con base a Tel Aviv Costanzo Martini nel suo lavoro mette in discussione e gioca con le aspettative del pubblico in relazione alla danza contemporanea.

Chiudono la serata alla Chiesa di Villa Nappi i Dewey Dell con “Storm Atlas”, catalogo di tempeste. Potenti quadri audiovisivi intrappolano lo spirito di tumulti metereologici di ogni tipo in un linguaggio composto da suono, movimento e luci. Il lavoro di Dewey Dell, noto per la sua raffinata originalità, è ispirato e continuamente alimentato dalla storia dell’arte. Il collettivo è una compagnia di danza e teatro italiana divisa tra Cesena, Berlino e Vilnius. Nata nel 2007 è formata da quattro artisti dove ognuno ha un ambito di specializzazione individuale: Teodora Castellucci è la coreografa, Demetrio Castellucci compone le musiche, Eugenio Resta disegna scena e luci, Agata Castellucci assiste e cura la regia collettiva.

Al via sempre il 20 giugno gli appuntamenti che ad Ancona sono proposti per quattro serate fino al 23 giugno nelle suggestive location del salone delle feste del Museo Archeologico Nazionale delle Marche e della Chiesa di San Gregorio Illuminatore, mai utilizzate prima dal Festival.

Per quattro serate va in scena al Salone delle feste del Museo Archeologico Nazionale delle Marche lo spettacolo partecipativo dedicato al cibo di Luca Silvestrini “Food Può contenere tracce di…” prodotto da MARCHE TEATRO e Protein che torna a grande richiesta dopo il successo dello scorso anno. Un’esperienza sensoriale e partecipata con al centro il cibo e il nostro sempre più articolato rapporto con il mangiare. Tra danza, musica e parole, gli spettatori (56 a sera) si siederanno intorno a 7 tavoli tematici e si immergeranno in una serata conviviale accompagnati dai due performer Simone Donati e Virginia Scudeletti. Lo spettacolo vanta l’ideazione e la coreografia di Luca Silvestrini con Orlando Cough; Silvestrini è originario di Jesi, expat a Londra, fondatore della Compagnia di successo Protein e vincitore di numerosi premi. L’operazione all’interno del Museo Archeologico prevede un biglietto che comprende una speciale visita al museo e lo spettacolo a seguire. L’ingresso è previsto alle ore 18.

Sempre ad Ancona e sempre dal 20 al 23 giugno nel suggestivo spazio della Chiesa di San Gregorio Illuminatore la Compagnia belga Berlin propone lo spettacolo di teatro partecipativo “Perhaps all the dragons”, per 30 spettatori alla volta per 3 repliche al giorno ( 20 e 21 giugno alle ore 18,19.30 e 21.30 e 22 e 23 giugno alle ore 18, 19.30 e 23), una grande struttura ovale sul cui perimentro sono montati 30 schermi/ storie. I registi Bart Baele e Yves Degryse propongono un’installazione teatrale esteticamente irresistibile e dai contenuti intelligenti che ha spopolato in tutta Europa. Il collettivo artistico Berlin approccia ogni lavoro con strumenti differenti, costante è solo lo sguardo documentaristico, non sono solo teatro, né pura installazione, non sono solo cinema, ma sono teatro sociale, installazione antropologica, il tutto realizzato come una docu-fiction.

INTEATRO FESTIVAL 2019
PROGRAMMA
giovedì 20 giugno

Polverigi
19 / 20.15 Sala Sommier di Villa Nappi – ANNA BASTI e CHIARA CAIMMI “UNLOCK” – Debutto / Work in progress
21.00 Teatro della Luna – ANDREA COSTANZO MARTINI e CINDY SECHET “La Camera du Roi” – Produzione e prima assoluta
22.15 Chiesa di Villa Nappi – DEWEY DELL “Storm Atlas”

Ancona
18.00 Salone del Museo Archeologico – LUCA SILVESTRINI “FOOD – può contenere tracce di…” – Produzione
18.00 / 19.30 / 21.30 Chiesa di San Gregorio Illuminatore – BERLIN “Perhaps all the dragons”

INFO
INTEATRO Festival è curato da Velia Papa (direttore di MARCHE TEATRO) ed è sostenuto da Comune di Polverigi, Comune di Ancona/Assessorato alla Cultura, Regione Marche/Assessorato alla Cultura, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, Camera di Commercio di Ancona.
In collaborazione con gli sponsor che sostengono l’attività di MARCHE TEATRO: Estra Prometeo, Trevalli, SeePort Hotel e SeeBay Hotel, Generali Ancona Corso Mazzini 7. Si ringrazia Ubi Banca per il contributo erogato tramite Art Bonus.

BIGLIETTI
Informazioni e prenotazioni biglietteria 071 52525, ufficio promozione 071 20784222.
Gli spettacoli a numero limitato (sala sommier e chiesa di villa nappi) e con prenotazione obbligatoria (Perhaps all the dragons e Food…Può contenere tracce di)  sono acquistabili telefonando o recandosi alla biglietteria del Teatro delle Muse.
Gli altri spettacoli al Teatro della Luna e al Teatro delle Muse sono acquistabile anche on line su www.geticket.it
Durante le serate del festival è possibile acquistare i biglietti anche a Polverigi – info e prenotazioni anche allo 071 9090007.