23 ott. 2017 | Al Teatro delle Muse “Cinemuse” arricchisce la programmazione

MARTEDI 24 OTTOBRE
IN DIRETTA DAL GRAN TEATRE DEL LICEU DI BARCELLONA
L’OPERA
UN BALLO IN MASCHERA
DI GIUSEPPE VERDI

Il Teatro delle Muse di Ancona si arricchisce di una nuova attrezzatura di proiezione digitale installata presso il Ridotto
Grazie alla nuova dotazione tecnica la sala, per l’occasione ribattezzata CINEMUSE, potrà avviare una serie di nuove iniziative di fruizione di opere cinematografiche ed audiovisive che completeranno ed accresceranno la proposta artistica e culturale del Teatro contribuendo ad aprire lo spazio in modo sempre più continuativo.

Il 24 ottobre partirà la settimana di inaugurazione di CINEMUSE dedicata al rapporto tra cinema e spettacolo dal vivo. 

Primo appuntamento in programma, in collaborazione con l’Associazione Palchettisti di Ancona sarà, infatti, martedì 24 ottobre alle ore 19.45, la diretta dell’opera Un Ballo in Maschera  di Giuseppe Verdi dal GRAN TEATRE del LICEU di Barcellona, direttore Renato Palumbo, regia di Vincent Boussard, costumi Christian Lacroix.
Invidia e cospirazione, amore e gelosia, vendetta e alla fine perdono, sono tutti presenti in questo capolavoro verdiano così ricco di passione. Due ore e 55 minuti circa (inclusi intervalli) diretti da Renato Palumbo un vero esperto di Verdi, nel cast il grande tenore polacco Piotr Beczała (Riccardo), ritorna al Liceu in uno dei suoi ruoli più acclamati, accompagnato dal soprano Ekaterina Metlova (Amelia).
Le scelte registiche di Vincent Boussard e la scenografia di Vincent Lemaire rafforzano l’atmosfera cupa e misteriosa dell’opera. I costumi sontuosi sono del fashion designer Christian Lacroix, le luci di Guido Levi.
A completare il cast troviamo Marco Caria nel ruolo di Renato, Dolora Zajick nel ruolo di Ulrica, Elena Sancho Pereg (Oscar) mentre SilvanoSamuel e Tom saranno interpretati rispettivamente da Damian del Castillo, Roman Ialcic e Antonio di Matteo. A dirigere il Coro il maestro Conxita García mentre per il Coro bambini il direttore Josep Vila I Jover.
Del Gran Teatre del Liceu sono l’Orchestra Sinfonica e il Coro.
Uno spettacolo che assume una valenza particolare considerato il delicato momento politico che vive, in questo momento, la capitale catalana.
Essendo una diretta si prega la massima puntualità.
I biglietti sono prenotabili in biglietteria martedì mattina dalle 9.30 alle 13.30 e acquistabili direttamente da un’ora prima, al musebar.
Biglietto per l’opera in diretta €10 – €8 ridotto età, MarcheTeatroCard e OperaCard.

Musebar, all’ingresso del Massimo dorico, è un nuovo spazio a cura di Marche Teatro e Tipicità per valorizzare il connubio tra creatività e gusto rigorosamente Made in Marche; dove eccellenze artistiche ed enogastronomiche si incontrano.Un ringraziamento va anche Gagliardini per la collaborazione. Il progetto dello spazio è dello Studio Brunetti Filipponi e Associati.

Il programma al Cinemuse prosegue sabato 28 ottobre con l’omaggio che l’Amministrazione Comunale vuole rivolgere a VIRNA LISI, indimenticabile attrice anconetana, a cui verrà intitolato il Belvedere del Passetto. A  partire dalle ore 17.00 sarà proiettata la retrospettiva di tre film celebri: Come uccidere vostra moglie regia di Richard Quine (ore 17.00), Tenderly regia di Franco Brusati (ore 20.30) in prima assoluta del film restaurato, grazie alla collaborazione della Cineteca Nazionale – Centro Sperimentale di Cinematografia e Al di là del bene e del male regia di Liliana Cavani (ore 22.30).

La scalinata del Passetto sarà protagonista anche  del cortometraggio “Scalamare” girato lo scorso anno dal coreografo Jiří Kylián. La proiezione, in prima nazionale è programmata domenica 29 ottobre alle ore 19.15; nella stessa giornata verrà proiettato alle ore 18.00 il documentario “Jiří Kylián, Forgotten Memories” di Don Kent e Christian Dumais-Lvowski. Alle proiezioni seguirà anche un incontro con l’artista moderato dal critico di danza Rossella Battisti. L’appuntamento è in collaborazione con il Festival Cinematica. Ingresso libero con prenotazione.

La giornata del 29 ottobre segna con questi appuntamenti anche l’apertura della Stagione di Danza 2017; alle ore 20.45 sul palco del Teatro delle Muse il pubblico potrà assistere a tre coreografie rispettivamente di Kylián, 14’20” , Wolf di Hofesh Shechter e Rain Dogs di Johan Inger, in uno speciale appuntamento curato da Aterballetto. La serata è in prima ed in esclusiva regionale. Biglietto per la serata €20 – ridotto €15 (età, MarcheTeatroCard e OperaCard).

La programmazione cinematografica integra efficacemente la programmazione di spettacolo nelle altre sale del Teatro delle Muse.

Nelle parole del Direttore Velia Papa “Pensiamo che il cinema, all’interno di un grande centro di produzione artistica come le Muse, possa svolgere una funzione di ampliamento degli orizzonti culturali  stimolando la curiosità del pubblico, approfittando della grande capacità del cinema di aprire squarci su altre culture, su altri mondi sociali diversi dal nostro ma indissolubilmente legati alla nostra realtà quotidiana”. 

La programmazione futura si articolerà, principalmente, attraverso rassegne tematiche. L’intento è quello di presentare un cinema capace di coniugare intrattenimento e  riflessione, un cinema per cinefili ma anche per consumatori occasionali che amano prodotti di qualità appassionanti e curiosi.