5 nov. 2018 | 10 e 11 novembre la prima assoluta di “Cuore di tenebra”

MARCHE TEATRO
SCENA CONTEMPORANEA 2018 19

10 e 11 NOVEMBRE
AL TEATRO SPERIMENTALE DI ANCONA
LA PRIMA ASSOLUTA
DI CUORE DI TENEBRA
HEART OF DARKNESS
di JOSPEH CONRAD
NUOVA CREAZIONE DELLA COMPAGNIA INGLESE
 IMITATING THE DOG

LO SPETTACOLO È PRESENTATO
IN LINGUA ORGINALE
 SOTTOTITOLATO

Prosegue il programma di Scena Contemporanea 2018 19 a cura di Marche Teatro, tutto dedicato a produzioni e coproduzioni.
Il 10 e 11 novembre al Teatro Sperimentale (ore 20.45 / domenica ore 16.30), dopo un periodo di prove e allestimento, va in scena la prima assoluta di “Cuore di Tenebra” (Heart of darkness), scritto e diretto da Andrew Quick e Pete Brooks, video Simon Wainwright, scene e costumi Laura Hopkins, luci Andrew Crofts, musica Jeremy Peyton Jones, collaborazione di ricerca Elnathan John, Testament, Michael Greaney; in scena vedremo: Laura Atherton, Morgan Bailey, Keicha Greenidge, Morven Macbeth, Matt Prendergast.
Lo spettacolo è coprodotto da imitating the dog, MARCHE TEATRO e Cast, con il supporto di Arts Council England, Lancaster Arts at Lancaster University e Theatre by the Lake.
Lo spettacolo è presentato in lingua originale, sottotitolato.
Dopo Ancona lo spettacolo sarà in tournée in Inghilterra nel 2019.
Questo audace nuovo allestimento del classico di Conrad è un lavoro visivamente ricco che fonde diverse discipline: performing arts, cinema, arti visive, suono e graphic novel.
Con la Compagnia imitating the dog MARCHE TEATRO ha già prodotto e sostenuto A farewell to arms, The Train, Tempesta in paradiso.
Dopo l’acclamato adattamento dell’opera Addio alle armi di Ernest Hemingway, la Compagnia inglese imitating the dog sceglie di lavorare a un nuovo e originale adattamento dello straordinario romanzo di Joseph Conrad, Cuore di Tenebra.
Nel romanzo, scritto alla fine dell’Ottocento, negli anni dell’imperialismo, il capitano Marlowe, a bordo della sua nave sul Tamigi, racconta a degli amici la storia del suo avventuroso viaggio sul fiume Congo nell’Africa centrale per scoprire cosa sia accaduto a Kurtz, un misterioso commerciante d’avorio.
Riattualizzato in un’Europa senza tempo, in un paesaggio abbandonato e perduto a causa della brama di potere, lo spettacolo della compagnia inglese diventa una favola dei nostri giorni, un lavoro visivamente ipnotico, capace di fondere narrazione, performance dal vivo e tecnologia digitale.
Il palcoscenico diventa un territorio inesplorato dove gli attori devono raccontare una storia necessaria, che prende forma sopra di loro come un fumetto animato in Cinemascope: è la storia di Conrad, del suo viaggio nella giungla dell’Africa inesplorata attraverso il pericolo e l’ignoto. Ma è anche la storia della disumanizzazione che ha aperto la strada agli orrori del XX secolo e agli innumerevoli che verranno.
Conrad nel romanzo dà voce esclusivamente ai personaggi bianchi mentre gli indigeni sono spesso presentati come dei selvaggi. Questo nuovo adattamento teatrale, scritto e diretto da Andrew Quick e Pete Brooks, riprende l’originalità narrativa di Conrad, il suo linguaggio, i temi e i personaggi e li intreccia con i lavori che si sono ispirati ad esso, ricollocando il cuore di tenebra in un Europa senza tempo e abbandonata. Questa versione capovolge le nostre aspettative: al centro della vicenda la protagonista è una donna di colore che parte alla ricerca del nostro moderno Kurtz.
Spesso considerato come il primo romanzo moderno, Cuore di tenebra ha ispirato numerosi adattamenti, il più famoso è senz’altro Apocalypse Now di Francis Ford Coppola ma ha anche influenzato altri generi incluso l’occhio dell’investigatore privato Philip Marlowe di Raymond Chandler.

Il cartellone di SCENA CONTEMPORANEA è sostenuto da Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, Comune di Ancona, Regione Marche, Camera di Commercio di Ancona, Tre Valli, Estra Prometeo.

Biglietti
– €10 intero €8 ridotto “Cuore di Tenebra”, “Thanks for Vaselina”, “Animali da bar”.
Riduzioni per i possessori di Marche Teatro Card, Opera Card ed età (under 30 e over 65) e per chi acquista almeno 3 spettacoli.
Per gruppi, scuole info e prenotazioni 071 20784222.
Per acquisto e info biglietteria Teatro delle Muse 071 52525 biglietteria@teatrodellemuse.org
biglietti on line www.geticket.it

IL PROGRAMMA DI SCENA CONTEMPORANEA PROSEGUE CON:
Speciale CARROZZERIA ORFEO
Due spettacoli che completano la trilogia che penetra nella delicata “commedia umana” della contemporaneità che Carrozzeria Orfeo ritrae socialmente instabile, carica di nevrosi e debolezze. Dopo il successo di Cous Cous Klan presentato ad Ancona la scorsa Stagione, Marche Teatro propone i due titoli di culto della formazione, in occasione anche  dei 10 anni dalla nascita della Compagnia. Un teatro quello di Carrozzeria Orfeo, da molti definito pop, che fonde ironia e tragicità, divertimento e dramma, in una escursione continua fra realtà e assurdo, fra sublime e banale. Popolari e profondi, divertenti e irriverenti, crudi e grezzi ma allo stesso tempo poetici, i personaggi si muovono su quel fragile confine dove, all’improvviso, tutto può inevitabilmente risolversi o precipitare.
Il 12 e 13 aprile al Teatro Sperimentale (ore 20.45) Carrozzeria Orfeo presenta Thanks for Vaselina” storia di esseri umani sconfitti e abbattuti. Drammaturgia di Gabriele Di Luca, regia di Gabriele Di Luca, Massimiliano Setti, Alessandro Tedeschi, interpreti Gabriele Di Luca, Massimiliano Setti, Beatrice Schiros, Alessandro Tedeschi, Francesca Turrini.
Lo spettacolo più acclamato di Carrozzeria Orfeo, diventato anche un film, arriva ad Ancona e apre una monografica di due spettacoli. “Thanks for Vaselina” è una co-produzione di Carrozzeria Orfeo, Fondazione Pontedera Teatro e MARCHE TEATRO in collaborazione con La Corte Ospitale, Festival Internazionale Castel dei Mondi di Andria.
Chiude il cartellone di Scena Contemporanea 2018 19 il 14 aprile al Teatro Sperimentale (ore 20.45) “Animali da bar” produzione Fondazione teatro della Toscana 2015, Carrozzeria Orfeo e MARCHE TEATRO in collaborazione con Festival Internazionale di Andria e Castel dei Mondi. La drammaturgia è di Gabriele Di Luca, la regia di Alessandro Tedeschi, Gabriele Di Luca, Massimiliano Setti, con Beatrice Schiros, Gabriele Di Luca, Massimiliano Setti, Pier Luigi Pasino, Paolo Li Volsi. “C’era una volta una metropoli. Dentro la metropoli un quartiere. Dentro al quartiere, il bar.” Sei animali notturni, illusi perdenti, che provano a combattere, nonostante tutto, aggrappati ai loro piccoli squallidi sogni, ad una speranza che resiste troppo a lungo.