Collettivo Pirate Jenny “Cheerleaders”

27 giugno – Polverigi, Parco Villa Nappi // ore 19.00

concept e azione Sara Catellani, Elisa Ferrari, Davide Manico
video Marco Misheff
organizzazione Marco Masello

produzione Collettivo Piratejenny
con il sostegno di PIMoff Milano, Inteatro, Quelli di Grock
 

Collettivo PirateJenny prosegue la propria indagine sui processi antropologici e sociali collocati nel contemporaneo. Con il progetto Cheerleaders, il collettivo artistico riprende e sviluppa il concetto molto attuale secondo il quale la vita vada performata per poterla dimostrare.
Per sfuggire all’invisibilità è necessario appartenere. Per sentirsi vivi è necessario farsi attraversare da stati fisici condivisi e in questo caso la metafora della tifoseria professionale viene utilizzata di interrogare il corpo su una molteplicità di vocabolari collettivi.

Il gruppo nasce nel 2011 dall’idea di tre giovani performer e creativi: Elisa, Ferrari, Davide Manico e Sara Catellani. Il progetto che li vede insieme li coinvolge come danzatori e autori. Il Collettivo prende il nome dalla canzone di Jenny Dei Pirati, scritta da Brecht per l’Opera da tre soldi.
Essere pop, neo-pop, pop surreali, post-moderni significa per PirateJenny preoccuparsi di mantenere viva una certa bulimia dello sguardo, una crescente curiosità per le cose.
I lavori di PirateJenny sono stati finalisti del Premio Equilibrio, al Premio Prospettiva Danza e al Festival della Nuova Drammaturgia Contemporanea Argot Off, sostenuti da Next, semifinalisti al Premio Scenario 2013 e vincitori del premio Presente/Futuro  del Teatro Libero di Palermo.