Inaugurazione del TEATRinO DEL PIANO

TEATRO DI COMUNITÀ

GENERAZIONI E CULTURE A CONFRONTO

Un luogo in un grande quartiere di Ancona dove è possibile creare occasioni di incontro e confronto tra le diverse generazioni, tra differenti culture, linguaggi, consuetudini, espressioni.

Un luogo dove è possibile agire il teatro anche in prima persona e non essere soltanto spettatori. Un luogo per garantire un punto attivo di riferimento per tutti gli abitanti.

Il progetto che ruota attorno alla riapertura del Teatrino del Piano (ex Crass) si propone di stimolare la partecipazione ai processi creativi anche delle fasce sociali più deboli e che non sempre hanno l’opportunità di usufruire delle occasioni culturali presenti in città. Allo stesso tempo il nuovo spazio teatrale, perfettamente ristrutturato con una capienza di cento spettatori, si candida a rappresentare un luogo privilegiato per sperimentare nuove pratiche drammaturgiche e performative. L’idea è quella di creare alternative linguistiche e tematiche che possano espandersi nel resto della città in stretto collegamento con le altre strutture già esistenti e funzionanti.

Nel “Teatrino del Piano” tutte le esperienze di teatro sociale ed educativo che già esistono ed operano in vari ambiti avranno la possibilità di condividere il luogo della loro attività, uscendo così dal rischio di un isolamento che può determinarne scarsa visibilità e dunque minore impatto sul contesto cittadino.

Inoltre saranno favoriti e selezionati una serie di progetti con particolare attenzione verso giovani artisti del territorio che abbiano nel loro percorso creativo il coinvolgimento attivo dei partecipanti alle fasi laboratoriali del progetto. Tale prassi si propone di privilegiare quella nuova categoria di spettatori  che frequentano il teatro non solo per assistere alle proposte dei vari spettacoli, ma anche in virtù del loro interesse specifico per i processi di costruzione e di invenzione che portano all’evento rappresentativo finale.

Il “Teatrino del Piano” si propone come un nuovo spazio dove chi pratica e si occupa da sempre di teatro potrà incontrarsi con gli spettatori più piccoli e giovani, con gli anziani desiderosi di confrontare la loro esperienza con le nuove generazioni, con le diverse culture dei tanti immigrati presenti nel quartiere e nella città, con portatori di handicap che hanno nel teatro un’ulteriore e importante opportunità di espressione e comunicazione.

giornata d’inaugurazione

TEATRinO DEL PIANO

Ancona, via Maggini

13 giugno 2015

dalle ore 17,00 alle ore 20

ore 17.00

C’E’ QUALCOSA DI GRANDE

Laboratorio teatrale dedicato ai preadolescenti

Lezione dimostrativa del laboratorio a cura di

Teatro del Canguro – Marche Teatro-

Ore 17,45

IL GRANDE RACCONTO

LA STORIA DI ULISSE E POLIFEMO

Per tutti a partire dai sei anni

racconta Natascia Zanni

 Teatro del Canguro – Marche Teatro

Ore 18.00

Stefania Zepponi -Hexperimenta

presenta

GENITORI-FIGLI: UNA RELAZIONE IN MOVIMENTO

Incontri di danza per bambini, mamme e papà

Età minima dei bambini anni sei

Ore 18,30

INAUGURAZIONE UFFICIALE DEL TEATRinO del PIANO

 Ore 19,00

“TEATROPOLIS”

Laboratorio teatrale interculturale

Lezione dimostrativa del laboratorio a cura di

Ponte tra Culture

PRESENTAZIONE DEI LABORATORI A CURA DELLA COOPERATIVA

A seguire:

PROGETTO ZIO VANJA IN CITTA’

Gli attori Luca Levi e Giorgia Furbetta presentano il loro progetto di laboratorio intergenerazionale con evento finale ispirato allo “Zio Vanja” di A. Cechov

Tutte le attività della giornata sono ad ingresso libero – posti limitati

Si consiglia la prenotazione allo 071 82805