17 giu. 2020 | MT SPAZIO on-line, dal 18 giugno la compagnia Peeping Tom

MT SPAZIO ON LINE/
APPUNTAMENTO CON IL TEATRO

DA GIOVEDÌ 18 GIUGNO ALLE ORE 19
ON-LINE
LA COMPAGNIA BELGA PEEPING TOM
PRESENTA LO SPETTACOLO A LOUER
Una preziosa occasione per conoscere la compagnia in attesa di poterla applaudire al Teatro delle Muse di Ancona con la produzione più recente 

Straordinari interpreti e imponenti scenografie dal sapore lynchiano conducono lo spettatore in un viaggio attraverso fantasie, ricordi, premonizioni, sogni e incubi

Prosegue la programmazione di MT SPAZIO ON LINE/Appuntamento con il Teatro. 
Il nuovo appuntamento è per il 18 giugno alle ore 19, con la compagnia belga Peeping Tom con A Louer. Lo spettacolo resterà visibile fino a martedì 30 giugno.

In attesa di ospitare dal vivo la compagnia Peeping Tom al Teatro delle Muse con la più recente  produzione KIND, prevista nella prossima stagione di danza, Marche Teatro non poteva perdere questa  preziosa occasione di conoscere la compagnia attraverso la visione di uno degli spettacoli più celebri ed acclamati della compagnia: A Louer, un’opportunità per scoprire l’universo visionario, surreale ed al tempo stesso barocco di Peeping Tom.

Peeping Tom è una compagnia di teatro-danza fondata in Belgio nel 2000 da Gabriela Carrizo e Franck Chartier, ambedue danzatori e coreografi, che riunisce un gruppo eterogeneo di performer con diverse abilità e nazionalità: danzatori, cantanti lirici, attori e ginnasti provenienti dal Belgio, dalla Corea, dal Regno Unito e dal Brasile. Il nome che si sono dati rimanda, in forma di citazione, a uno sguardo ossessivo e perturbante: nella lingua anglosassone Peeping Tom significa infatti “guardone”, dal nome del giovane Tom che, nella leggenda di Lady Godiva, era divenuto cieco per aver guardato dal buco di una serratura, tanto da restarne abbagliato, la celebre bellissima nobildonna mentre questa cavalcava nuda nella città di Coventry per protestare contro l’ennesimo tributo imposto dal marito ai propri sudditi.

Lo spettacolo che presentiamo su MT SPAZIO on line è A Louer.
In A Louer, diretto da Gabriela Carrizo e Franck Chartier, gli straordinari interpreti e le imponenti scenografie dal sapore lynchiano conducono lo spettatore in un viaggio attraverso fantasie, ricordi, premonizioni, sogni e incubi, un viaggio attraverso un tempo che non scorre in modo lineare. Il passato, il presente e il futuro si intrecciano, si confondono fino ad esplodere e dare vita ad un universo di ricordi, paure e immagini oniriche costantemente viziati dalla realtà.
A Louer è una passeggiata sul bordo di una scogliera, la danza di un funambolo sul filo rosso che si stende tra la sensazione di possedere qualcosa e quella di perderla un attimo dopo, la certezza dell’equilibrio prima della caduta nel vuoto.
Tutto è effimero perché tutto può venirci portato via da un giorno all’altro: un appartamento, i nostri oggetti personali, un lavoro, una persona cara o persino la vita stessa.
Tutto è in affitto.

Ideazione e direzione Gabriela Carrizo, Franck Chartier Danza e creazione Jos Baker, Eurudike De Beul, Leo De Beul, Marie Gyselbrecht, Hun-Mok Jung, Seol-Jin Kim, Simon Versnel Assistente alla direzione Diane Fourdrignier Costumi Diane Fourdrignier and HyoJung Jang Luci Ralf Nonn Sound design Raphaëlle Latini, Juan Carlos Tolosa, Eurudike De Beul & Yannick Willox Scenografia Peeping Tom, Amber Vandenhoeck and Frederik Liekens Costruzioni sceniche KVS-atelier Direttore tecnico Filip Timmerman Tecnici Marjolein Demey, Joëlle Reyns, Hjorvar Rognvaldsson, Wout Rous & Amber Vandenhoeck Produzione Peeping Tom & KVS Coproduzione Théâtre de l’Archipel Perpignan, El Canal Centre d’Arts Enscèniques Salt/Girona, Cankarjev Dom Ljubljana, La Filature Mulhouse, Le Rive Gauche Saint- Etienne-du-Rouvray, Guimarães European Cultural Capital 2012, Hellerau European Center for the Arts Dresden, Festival International Madrid en Danza 2012, Festival de Marseille 2012. Distribuzione Frans Brood Productions.

Riguardo al progetto MT SPAZIO on line il direttore di MARCHE TEATRO Velia Papa ha dichiarato_“Vogliamo condividere con gli spettatori la visione in rete di alcuni spettacoli per un tempo effimero, come avviene in teatro. Saranno visibili per una o più serate e poi scompariranno per restare impressi solo nella nostra memoria. Solo in alcuni casi resteranno visibili per un tempo più lungo. Il teatro è accadimento dal vivo e, se si traduce in immagini video, diventa inevitabilmente qualcos’altro: il più delle volte documento in altre, più rare, cinema.”  Tra gli appuntamenti ci saranno spettacoli già presentati dal vivo nei nostri spazi o novità inedite. Non un archivio di registrazioni video più o meno accurate, quindi, ma un vero e proprio appuntamento con il teatro, da segnare in agenda e da non perdere.

Pagina MT SPAZIO ON LINE www.marcheteatro.it/mt-spazio-on-line/