13 dic. 2018 | «Ragazzini che vogliono diventare boss. Senza retorica dico che non c’è speranza» – il Resto del Carlino

12 dic. 2018 | “La paranza dei bambini” in scena dal 13 al 16 dicembre

DAL 13 AL 16 DICEMBRE
AL TEATRO DELLE MUSE
È IN SCENA
IN ESCLUSIVA REGIONALE
LA PARANZA DEI BAMBINI
DAL ROMANZO DI ROBERTO SAVIANO
CON PROTAGONISTI
GLI ATTORI DEL NUOVO TEATRO SANITÁ
REGIA DI MARIO GELARDI

La Compagnia incontra il pubblico sabato 15 dicembre alle ore 18.30 al Musecaffé
Conduce l’incontro la giornalista Lucilla Niccolini

Dal 13 al 16 dicembre al Teatro delle Muse, in esclusiva regionale, è in scena La Paranza dei Bambini tratto dal romanzo best seller di Roberto Saviano, riscritto per il teatro da Saviano con Mario Gelardi che ne ha curato anche la regia in collaborazione con Carlo Caracciolo.
In scena gli attori della compagnia del Nuovo Teatro Sanità: Vincenzo Antonucci (Drone), Ciro Burzo (Lollipop), Riccardo Ciccarelli (Maraja), Mariano Coletti (Briatò), Giampiero de Concilio (Cristian), Simone Fiorillo (White), Carlo Geltrude (Dentino), Antonio Orefice (Dumbo), Enrico Maria Pacini (Dragò), con la partecipazione di Ivan Castiglione (Copacabana– don Vittorio – padre di Nicolas – Mojo); regia Mario Gelardi in collaborazione con Carlo Caracciolo, scene Armando Alovisi, costumi 0770, musiche Tommy Grieco, luci Paco Summonte, coproduzione Teatro Carcano / MARCHE TEATRO in collaborazione con MismaOnda.
Dopo lo spettacolo Gomorra, Roberto Saviano e Mario Gelardi, di nuovo insieme, raccontano la controversa ascesa di una tribù adolescente verso il potere, pronta a piombare nel buio della tragedia scespiriana e nel nero infinito dei fumetti di Frank Miller. Ne La paranza dei bambini, adattamento teatrale da uno degli ultimi best seller di Roberto Saviano, i protagonisti hanno scarpe firmate, famiglie quasi normali e grandi ali “d’appartenenza” tatuate sulla schiena. Sfrecciano in moto contromano per le vie di Napoli perché sanno che la loro unica possibilità è giocarsi tutto e subito. Non temono il carcere né la morte. Sparano, spacciano, spendono. Sono la paranza dei bambini. Nel gergo camorristico “paranza” significa gruppo criminale, ma il termine ha origini marinaresche e indica le piccole imbarcazioni per la pesca dove si pescano pesci piccoli per la frittura. L’espressione restituisce l’immagine di pesci talmente piccoli da poter essere cucinati solo fritti proprio come quei giovanissimi legati alla camorra.
‘L’infanzia è una malattia, un malanno da cui si guarisce crescendo’, diceva William Golding, l’autore de Il signore delle mosche. E come nel romanzo di Saviano così anche nello spettacolo i protagonisti creano una loro comunità che impone regole feroci per perdere l’innocenza e diventare grandi.

Per il ciclo di incontri “L’aperitivo con gli artisti” La Compagnia incontrerà il pubblico sabato 15 dicembre alle ore 18.30 al musecaffé, conduce l’incontro la giornalista Lucilla Niccolini.

Biglietti Stagione Teatrale da 18 a 36 euro.
Prenotazione biglietteria del Teatro delle Muse 071 52525 biglietteria@teatrodellemuse.org
Biglietti on line www.geticket.it
Orari biglietteria martedì sabato dalle 9.30 alle 13.30 e nei pomeriggi di giovedì e venerdì dalle 16.30 alle 19.30; e da un’ora prima degli spettacoli.
Orario spettacoli serale ore 20.45 – pomeridiana (domenica) ore 16.30.

L’attività di programmazione di Marche Teatro è sostenuta da Comune di Ancona, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, Regione Marche, Camera di Commercio di Ancona. Sponsor: Tre Valli, Estra Prometeo.

12 dic. 2018 | Da domani a domenica al Teatro delle Muse in esclusiva regionale “La paranza dei bambini”- Corriere Adriatico