ZONA ROSSA

21 MARZO ore 20 | 22 MARZO ore 16_Sala Melpomene_MUSE

ZONA ROSSA di Eleonora Greco

regia e coreografia Eleonora Greco
interprete Eleonora Greco
disegno luci Nyko Piscopo
musiche Vittorio Falconeta
produzione Cornelia

Il luogo da dove veniamo definisce chi siamo?
Ogni edificio del nostro luogo d’origine rimanda ad un ricordo, ma cosa succede se i luoghi fisici della fanciullezza scompaiono?
Giacomo Leopardi ne Le Rircordanze scrive: “Io Fui”, che equivale a: “Ho esaurito la mia esistenza”
Quando vediamo un muro con una scritta, degli oggetti che ornano una casa, la mente collega ad ogni immagine visiva un ricordo che, assemblato agli altri, compone l’identità di una persona.
Lo scomparire di esse genera una lenta sbiaditura dei dettagli di un ricordo, cancellando , a poco a poco, il passato di un’esistenza.
Zona Rossa è un assolo di teatro danza che ha alla base la domanda: Che cosa succede ad una persona che vive il sisma e perde la propria casa?
Attraverso un’analisi emotivo fisica trasformata in movimento si cerca di rispondere a questa domanda, ripercorrendo i punti cruciali che un sisma provoca ad un corpo.
Le fasi sono simili a quelle dell’elaborazione del lutto: negazione, patteggiamento, rabbia, depressione, accettazione.