TOC,TOC! E’ PERMESSO?

spettacolo itinerante a numero chiuso per un pubblico di grandi e piccoli a partire dai tre anni
LU  11- ME  13 – GI 14 – VE  15 – SA 16 – LU 18- ME 20 – GI 21 – VE 22 – SA 23 – LU 25 – ME  27 – GI  28 – VE 29 – SA  30 LUGLIO
LU  1 – ME 3 – GI  4 – VE  5 – SA  6 – LU  8 – ME  10 – GI  11  AGOSTO
Ancona – Teatro delle Muse, Salone delle Feste, ore 18.30

con Nicoletta Briganti, Lino Terra, Natascia Zanni
figure animate di Nicoletta Briganti
musiche di Luca Losacco
regia Lino Terra

Marche Teatro / Teatro del Canguro

BIGLIETTI

€ 4,00
vendita e prevendita: biglietteria del Teatro delle Muse
fino al 10 luglio dal martedì al sabato ore 9,30 -13,30 / giovedì e venerdì anche ore 16,30 – 19,30
da lunedì 11 luglio al 25 settembre dal lunedì al venerdì ore 9,30 -13,30 / giovedì e venerdì anche ore 16,30 – 19,30
via della Loggia, 60121 Ancona
posti limitati – si consiglia la prenotazione 071 82805

Che cosa ci sarà mai al di là di quella porta chiusa? Per saperlo è naturalmente necessario aprirla ed oltrepassarla, poi, una volta dall’altra parte, semplicemente aspettare che qualcosa accada! E qualcosa di sicuro accadrà perché quella porta è l’entrata d’ un mondo segreto, misterioso e divertente. Là si potranno incontrare alcuni personaggi che forse già si conoscono, ma che soltanto in quel luogo così particolare potranno mostrare fino in fondo la loro vera natura. Dunque si tratta di intraprendere un breve cammino, accompagnati da una guida che farà da tramite tra il pubblico e chi, dall’altra parte di quella porta, racconterà la propria storia…sempre che ne abbia voglia. Infatti non tutti da principio saranno disponibili a presentarsi e a parlare di sé anche se sono personaggi che hanno a che fare con il mondo del teatro, con le maschere, con lo spettacolo. Forse sarà necessario inventarsi qualcosa per stimolare i loro racconti e spingerli a dialogare con i piccoli e grandi spettatori.  Tutti pensano che la loro vera casa sia il palcoscenico oppure lo schermo del cinema e ogni luogo dove si può fare spettacolo. Ma, una volta incontrati là,  al di fuori di quegli spazi,  li scopriremmo tutti  meno divertiti e divertenti, e comunque diversi da come li avremmo immaginati;  a volte ci sembreranno addirittura tristi! Ma basterà poco perché ritrovino di colpo tutta la loro forza  e la loro simpatia. Forse sarà sufficiente che qualcuno chieda: “E’ permesso?” e poi oltrepassi quella porta!  Dunque non resta che bussare e, senza fare confusione, aspettare che da dentro una voce risponda: prego, entrate, entrate pure… Poi seguire una luce, un suono, una voce, o più semplicemente la guida che sembra sappia molte cose, anche quando finge di non sapere niente. E una volta tutti dentro: la raccomandazione è quella di chiudere per bene dietro di sé la porta, e non perché potrebbe entrare un po’ di freddo, ma…beh, si saprà tutto solo quando ci si troverà dall’altra parte!