12 gen. 2018 | Al MuseCaffé incontro con la compagnia di “Re Lear”

FINO AL 14 GENNAIO
AL TEATRO DELLE MUSE DI ANCONA
IN SCENA
ENNIO FANTASTICHINI
IN “RE LEAR” DI WILLIAM SHAKESPEARE
REGIA DI GIORGIO BARBERIO CORSETTI

Sabato 13 gennaio alle ore 18.30
la Compagnia incontra il pubblico al musecaffé

Fino al 14 gennaio al Teatro delle Muse la Stagione Teatrale di Ancona è in scena Re Lear, per la regia di Giorgio Barberio Corsetti, che si immerge nella scrittura del bardo per costruire un affresco su temi di grande attualità in una combinazione inedita di linguaggi e visioni.
Per “L’aperitivo con gli artisti” la Compagnia incontra il pubblico sabato 13 gennaio alle ore 18.30 al musecaffé, conduce l’incontro l’editore e giornalista Valentina Conti.
Re Lear di William Shakespeare, traduzione di Cesare Garboli, regia e adattamento Giorgio Barberio Corsetti, con Ennio Fantastichini (Re Lear) e Michele Di Mauro (Gloucester), Roberto Rustioni (Kent), Francesco Villano (Edmund), Francesca Ciocchetti (Goneril), Sara Putignano (Regan), Alice Giroldini (Cordelia), Mariano Pirrello (Duca di Albany), Pierluigi Corallo (Duca di Cornovaglia), Gabriele Portoghese (Edgar), Andrea Di Casa (il Matto e Re di Francia), Antonio Bannò (Oswald e Duca di Borgogna), Zoe Zolferino (un Servo del Duca di Cornovaglia), scene e costumi Francesco Esposito, luci Gianluca Cappelletti, musiche composte e eseguite dal vivo Luca Nostro, ideazione e realizzazione video Igor Renzetti e Lorenzo Bruno, assistente alla regia Giacomo Bisordi.
Giorgio Barberio Corsetti incontra William Shakespeare nella tragedia del potere, tra vanità, adulazioni, perfidie, crudeltà, con protagonista Ennio Fantastichini.
Così l’innovatore del teatro contemporaneo si immerge nella scrittura del bardo per costruire, con un linguaggio attualissimo che coinvolge il pubblico, un ponte tra presente e futuro in un’inedita, appassionata, visione per la scena. Seguendo il suo percorso di sperimentazione, che contempla l’impiego di nuove tecnologie e la drammaturgia itinerante, Corsetti compone una sinfonia infernale che ha principio nella prova d’amore esatta da un Re alle sue tre figlie e culmina, in un crescendo di caos, nella distruzione di un regno in cui i pochi superstiti sono chiamati a confrontarsi con la possibilità di ricostruire un futuro possibile.

Info e biglietti presso biglietteria Teatro delle Muse  071 52525 biglietteria@teatrodellemuse.org
Per promozioni e gruppi 071 20784222 info@marcheteatro.it
Biglietti on line www.geticket.it